Sono trascorsi 12 mesi tra l’ultima apparizione televisiva di Isabella Biagini e la sua morte. Un anno intero durante il quale è stato praticamente impossibile ottenere notizie sul suo conto. L’attrice romana si è spenta ieri 14 aprile a nell'Antea Hospice, la clinica in cui era stata ricoverata per un mese in seguito all’ischemia che l’aveva colpita nel novembre scorsoi, inutili gli appelli di Barbara D’Urso a mezzo tv perché le fosse consentito di mettersi in contatto con lei. Negli ultimi mesi, la Biagini sarebbe sparita.

Il 2 aprile 2017 l’ultima volta in tv

Era il 2 aprile 2017 quando Isabella, in compagnia dell’uomo che poi si sarebbe rivelato essere suo figlio, Stefano Caltagirone, partecipò a una puntata di Domenica Live. Allegra, accettò di collegarsi in diretta con Barbara D’Urso che a lungo si è occupata del suo caso, aiutandola perfino a trasferirsi in un hotel dopo l’incendio della sua casa a Roma. All’epoca Isabella sembrava godere di discrete condizioni di salute, nulla lasciava presagire quanto sarebbe accaduto di lì a qualche mese.

A ottobre 2017 l’ischemia e il ricovero

Il 29 ottobre 2017 Isabella è stata colpita da un’ischemia cerebrale. Fu l’Adnkronos a riferire l’accaduto solo qualche giorno dopo. Pare che all’epoca del malore si trovasse all’interno dell’hotel in cui Barbara D’Urso l’aveva aiutata a sistemarsi dopo i mesi difficili vissuti dalla Biagini, 6 dei quali trascorsi in gran segreto a casa del figlio Stefano. Lo scorso mese l’attrice fu ricoverata nell'Antea Hospice, il luogo all’interno del quale è rimasta fino al momento della morte.

A febbraio 2018 il figlio raccontò il loro incontro in clinica

Nel febbraio del 2018, il figlio “segreto” di Isabella racconto il loro incontro in clinica. Pare che all’epoca la madre avesse addirittura fatto fatica a riconoscerlo, un’immagine che fotografa perfettamente quali dovevano essere le sue condizioni di salute al momento della visita ricevuta in clinica. Intervistato dal settimanale Nuovo, l’uomo raccontò: “L’ultima volta che l’ho vista alla clinica Villa Sandra non mi ha nemmeno riconosciuto. Mi ha detto: ‘Chi sei?’. Si trova lì dopo l’ischemia che l’ha colpita il 2 novembre scorso. Al momento del malore si trovava in un albergo alla periferia di Roma”.

Marzo 2018, gli appelli della D’Urso

Il 4 marzo del 2018, Barbara D’Urso chiese in diretta a Isabella Biagini di mandarle sue notizie. Rivelò di aver tentato invano di mettersi in contatto con la clinica all’interno della quale la donna era ricoverata, senza ricevere alcuna notizia. “Isabella è irrintracciabile” dichiarò preoccupata la conduttrice di Domenica Live “Siamo disperati perché sono due mesi che non riusciamo a ottenere notizie di Isabella. Il telefono è staccato. Abbiamo scatenato tutti i giornalisti, ma Isabella è sparita. Dovrebbe essere ricoverata in questa clinica, ma non sappiamo se sia ancora lì perché non ci danno notizie”. Poi, rivolta direttamente alla donna, aveva aggiunto: “Isa, se stai guardando mi dai tue notizie?”.

Ad aprile 2018 è sopraggiunta la morte

A distanza di poco più di un mese da quel momento, Isabella Biagini è morta. La notizia è trapelata ieri 14 aprile. Pare che l’attrice sia morta proprio all’interno della clinica in cui è stata ricoverato fino al suo ultimo giorno, un ricovero che non è durato un mese, come qualcuno sostiene, ma molto di più. Allestita sul posto una camera ardente che, al momento, avrebbe avuto quale visitatore unico il fratello della donna. Non ci sono notizie, invece, in merito alla data in cui saranno celebrati i funerali.