video suggerito
video suggerito

L’ispettore Derrick era un agente delle SS

Secondo quanto rivelato dal Frankfurter Allgemeine Zeitung, Horst Tappert era un agente delle SS. Il segreto è stato scoperto da un sociologo che ha fatto ricerche sul passato dell’attore, si è così scoperto che “l’ispettore Derrick” in gioventù era stato un granatiere nella divisione “Testa di morto”.
65 CONDIVISIONI
Secondo quanto rivelato dal Frankfurter Allgemeine Zeitung, Horst Tappert era un agente delle SS. Il segreto è stato scoperto da un sociologo che ha fatto ricerche sul passato dell'attore, si è così scoperto che "l'ispettore Derrick" in gioventù era stato un granatiere nella divisione "Testa di morto".

Horst Tappert era uno degli attori tedeschi più conosciuti, grazie al ruolo da protagonista in una delle serie più longeve della Germania, L'ispettore Derrick. Ma l'attore nascondeva un segreto terribile, come nel racconto di Stephen King, Un ragazzo sveglio, da cui fu tratto il thriller L'allievo: Horst Tappert era un agente nazista. A fare luce sul suo passato è stato il Frankfurter Allgemeine Zeitung, per la testata di Francoforte Tappert è stato membro delle SS quando ha avuto vent'anni. Le ricerche sono partite per caso, quando un sociologo tedesco, Joerg Becker, ha scoperto che Tappert aveva fatto parte di una compagnia teatrale di cui facevano parte diversi attori ritenuti vicini al regime nazista. Così, dopo aver fatto richiesta alla Wast, un'associazione che fornisce ai parenti dei caduti sotto le barbarie dell'esercito nazista , i documenti sulle identità di tali truppe, è spuntato fuori che Horst Tappert faceva parte della divisione di riserva della contraerea di Arolsen, primo reggimento granatieri "Testa di morto", operante in Russia. E' sotto choc il popolo tedesco, Horst Tappert ha girato ben 281 puntate dell'Ispettore Derrick, dal 1974 al 1998, sulla popolare rete Zdf.  In Italia veniva trasmesso su Rai Due.

65 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views