Barbara D’Urso ha ospitato in collegamento a Domenica Live Angela Ippoliti, ex moglie di Simone Coccia Colaiuta. La donna, che aveva già accusato a mezzo stampa l’ex marito di non aver mai pagato gli alimenti al figlio Lorys, torna sulla questione e rimarca il concetto già espresso in precedenza: Simone avrebbe pagato solo alcune delle quote mensili stabilite all’epoca della definizione dell’assegno di mantenimento. Angela non ce l’ha con l’ex marito e ricorda quando e come l’ha conosciuto: “Sono l’ex moglie di Simone. Ci siamo conosciuti nel 2003 quando Simone faceva il buttafuori. Ci ha presentati un’amica e ci siamo innamorati. Abbiamo avuto il nostro bambino dopo 3 anni di fidanzamento. A quel bambino non ha mai corrisposto alimenti. C’è una causa di mantenimento in corso, partita da una querela di 4 anni fa. Non sono uscita fuori adesso perché lui è al GF. Gli ho sempre chiesto gli alimenti con sms, avvocati e pignoramenti. Mi ha sempre detto che non ha solido, non lavora e non poteva darmi nulla”. La Ipppoliti che Simone avrebbe visto poco e male il loro bambino nell’arco di questi anni:

Non ha mai visto il figlio fino al 2015, si vedevano e sentivano poco. Non c’è mai stato nessun “grande padre” a livello affettivo ed economico. Sto cercando di fargli capire che è necessario che faccia il padre. Lorys ha bisogno di lui e faccio il tifo per Simone affinché vinca e mi dia tutto quello che mi spetta. Il mantenimento che mi deve oscilla tra i 250 e i 300 euro al mese.

Angela smentisce la madre e la compagna di Simone

La madre di Simone aveva già difeso il figlio a Domenica Live, parole cui erano seguite quelle pronunciate dall’onorevole Stefania Pezzopane che aveva ammonito la donna proprio in diretta al Grande Fratello. La Ippoliti sostiene di poter dimostrare che sta raccontando il vero e chiarisce che le ricevute di cui Coccia Colaiuta sarebbe in possesso farebbero riferimento esclusivamente a un periodo di circa 9 o 10 mesi:

Le ricevute di cui parla la madre di Simone le ha il mio avvocato e il tribunale. Sono ricevuto che ho avuto tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017. Coprono solo alcuni mesi. Tutti gli arretrati dove sono? In 10 anni mi ha dato solo 50 euro. È più di un anno che non mi dà nulla. A me spettano 300 euro al mese. Il lavoro si può sempre trovare, basta avere la volontà. Al mio ex marito ho procurato un colloquio di lavoro in un call center dove lavoravo io. Lavoro 8 ore al giorno e ho un lavoro precario, abito in un progetto case a L’Aquila. Gli ho chiesto tante volte di aiutarmi perché faccio fatica ad arrivare a fine mese. Lui dovrebbe collaborare per nostro figlio ma mi dice sempre che non ha soldi. Ha sempre puntato a lavorare in tv. Adesso mi auguro che vinca il reality.

Per finire, la donna si rivolge direttamente al suo ex: “Le cose non sono migliorate come lui dice, continua a non versare alimenti. Mi auguro che vinca il reality perché ha sempre sognato di lavorare in tv. Voglio fargli un grande in bocca al lupo da parte mia e del figlio, gli auguriamo di vincere in maniera da poter recuperare anche noi ciò che non ci ha dato con il mantenimento”.

L’affondo di Angelo Sanzio

Angelo Sanzio, nello spazio dedicato a Simone Coccia, ha svelato quale sarebbe stato l’episodio che avrebbe potuto condannare il collega alla squalifica. L’ex gieffino è molto arrabbiato con il compagno dell’onorevole Pezzopane per un motivo preciso: “Simone si è scandalizzato per un bacio a stampo tra me e Filippo. Lui non sa cos’è il vero amore. Mi sento offeso perché è un aggressivo. La sera dell’ultima puntata ha dato un cazzotto al muro e ha detto ‘Se resto qui un’altra settimana esce il vero Simone’. È una persona con mille facce e mille maschere, ha fatto schifo”.