Katia Ricciarelli si è raccontata nel salotto del programma ‘Vieni da me‘. Ai microfoni di Caterina Balivo ha ripercorso la sua vita privata, parlando anche del matrimonio finito con Pippo Baudo. Ha spiegato che quando l'ha incontrato aveva chiuso da cinque mesi la relazione con José Carreras e aveva promesso a se stessa di non fidanzarsi mai più:

"Quando ho incontrato il mio ex marito ero da cinque mesi separata da Carreras. Avevo giurato e stragiurato: ‘Mai più'. Cinque mesi dopo ero fidanzata e sei mesi dopo ero sposata. Pensavo fosse l'ultimo della mia vita e non è stato così. Se risposerei Pippo Baudo? È difficile rispondere. Quando un rapporto viene chiuso e ci si sente fare questa domanda, è difficile dare una risposta. Ci sarà un motivo per cui ci siamo separati oppure sono state tante cose messe insieme. Succede nella vita…sì, lo risposerei. Sono stati 18 anni, ci siamo visti molto poco a causa del lavoro, però abbiamo avuto dei momenti molto belli. Poi, cosa vuoi, se non c'è frequentazione o se non si parla la stessa lingua…qualcosa si è rotto. Con lui si rideva spesso".

Katia Ricciarelli aspetta che Pippo Baudo faccia il primo passo

Così ne ha approfittato per fargli gli auguri. Il 7 giugno, infatti, la Rai ha celebrato gli ottantatré anni del conduttore con una serata speciale. Katia Ricciarelli non ha avuto modo di sentire il suo ex marito: "Approfitto perché ha fatto la sua festa. Mi è dispiaciuto non fargli gli auguri personalmente. Credo che a un certo punto bisogna superare certe cose. Siamo qui al mondo, non so per quanto ci staremo, Pippo io forse un po' più di te però non si sa mai nella vita". Caterina Balivo, allora, le ha chiesto: "Ma non hai il suo numero di telefono?". L'artista, tuttavia, ha chiarito che aspetta che sia Baudo a fare il primo passo, poi gli ha rivolto un messaggio:

"Mi deve chiamare lui. Lui sa che gli auguri glieli faccio lo stesso col pensiero. Pippo tanti auguri, anche se non te li ho fatti prima te li faccio adesso. Mi auguro che tu stia sempre bene. Siamo stati bene insieme. Lasciamo perdere".

L'aneddoto su Alberto Sordi

Katia Ricciarelli ha svelato che anche lei, come tante donne, è stata tradita ma non ha reso noto il nome dell'uomo che le avrebbe mancato di rispetto. Prima di andare via ha risposto a una domanda su Alberto Sordi: "Con lui è stato vero amore?". I due, infatti, vennero paparazzati insieme. L'artista ha raccontato come andarono le cose:

"No, è stata una cosa particolare. Ero ancora una studentessa. Mi mandò un mazzo di cento rose. Dicevano che fosse avaro e infatti le rose le aveva pagate la produzione cinematografica (ride, ndr). Comunque – si fa seria – lui non era per niente avaro, ha fatto molta beneficenza. Capirai, ti capita Alberto Sordi che ti invita a cena e cosa fai? Io sono salita in macchina. Non avevo detto niente a nessuno, forse è stato lui che ci teneva a fare un po' di scoop, e mi sono trovata davanti i fotografi. Ho preso una paura incredibile, mi sembrava che volessero ammazzarmi. Lui mi diceva: ‘Sorridi', era abituato a queste cose. Poi siamo andati a cena e c'è stata una bella conoscenza, neanche amicizia perché eravamo troppo diversi. Era appassionato di lirica, si divertiva molto a cantare. Ma non c'è stato altro…magari ci fosse stato, forse lui non mi avrebbe tradita. Per me era il grande Sordi che si degnava di andare da questa ragazzina. Dopo la cena è finita, non ci siamo più sentiti".

(Qui il video dell'intervista).