Il 18 gennaio Katia Ricciarelli compie 75 anni. Attrice e soprana italiana, all'anagrafe Catiuscia Maria Stella Ricciarelli, è stata ospite nel salotto di Mara Venier a Domenica In. Insieme alla padrona di casa, ha ripercorso le tappe della sua carriera e della sua vita privata: "Sono stata una donna molto amata, ho anche amato tanto". Dai grandi teatri al cinema, poi la televisione: "Dal punto di vista professionale ho avuto tutto". 

Il messaggio di Pupi Avati

Mara Venier ha ricordato quando, nel 2005, Katia Ricciarelli ha vinto il Nastro d'argento come miglior attrice protagonista nel film La seconda notte di nozze del regista bolognese Pupi Avati. Era il suo esordio come attrice, da cantante lirica. Quel premio fu per lei una grande soddisfazione, ma anche motivo di timore: "Mi sentivo quasi in colpa nei confronti delle altre attrici". L'anno successivo per lei è arrivata l'esperienza a La Fattoria, il reality arrivato alla sua terza edizione italiana: "Ho trovato giusto andarci da vincente, anche se tutti me l'avevano consigliato. Era un periodo difficile per la mia vita personale..Volevo solo sparire e paradossalmente mi sono messa sotto alle telecamere."

Le radici sul Lago d'Iseo e il ritorno in tv

Lo scorso anno in un'intervista rilasciata a La Presse, Katia Ricciarelli aveva raccontato con entusiasmo il suo ritorno in tv, nel programma di Rai 1 con Pierluigi Diaco, Io e Te. La cantante e attrice non si era affatto tirata indietro e aveva spiegato che raggiungere Roma per lavoro non sarebbe stato un problema, sapendo di poter tornare nella sua casa sul Lago d'Iseo, dove ha finalmente messo le sue radici: "Ho viaggiato talmente tanto, ho cambiato così tante case, che non mi pesa affatto trascorrere cinque giorni in albergo a Roma e poi tornare al mio meraviglioso lago dove ho finalmente messo le mie radici. Non intendo più muovermi da qui […]. Amo la gente, mi piace, ma sto bene da sola. Mi basto".