Incontenibile Iva Zanicchi, ospite a Domenica Live insieme alla nipote sedicenne Virginia. L'immensa Aquila di Ligonchio ha parlato dei suoi 55 anni di carriera e dei futuri progetti, ma non solo: tra racconti "hot" e la rivelazione su quella che resta forse la scena più trash nella storia della televisione (ovviamente, parliamo della presunta defecazione in diretta a Carramba che fortuna), la cantante è un fiume in piena.

La gaffe di Iva Zanicchi e le parole d'amore per la figlia

Si parte dagli inizi, nel piccolo paesino emiliano da cui partì per intraprendere uno dei percorsi artistici più longevi e fortunati della storia musicale italiana. Ancora ragazzina, decise che sarebbe diventata una cantante, nonostante i pregiudizi:

La prima volta che trasmettevano Sanremo in tv e vinse Claudio Villa, eravamo nell'unico bar del paese a guardarlo. Sono impazzita! Sono salita sulla sedia e ho gridato: "Un giorno farò anch'io il Festival e lo vincerò". Mia mamma mi ha tirato una sberla. Al mio paese dicevano che le cantanti erano tutte pu… e la mamma era molto in crisi quando ho voluto andare a Reggio Emilia per iniziare a cantare. Ma don Erio Cilloni mi difese: "Se vuole cantare, lasciatela fare. Non voglio sentire pettegolezzi". Quel prete è ormai morto da mille anni, ho bellissimi ricordi di lui.

Peccato che quella della Zanicchi sia involontariamente una gaffe: il sacerdote è ancora vivo, ha 93 anni ed è stato raggiunto per un'intervista dagli inviati di Domenica Live: "Don Erio, le chiedo perdono. Pensavo lei fosse già col Signore, invece vedo che lei è un giovanotto e sta benone!". Un'altra sorpresa per Iva è l'ingresso della figlia Michela Ansoldi, notoriamente restia a mostrarsi in tv. Per lei, la cantante spende parole piene d'amore: "Mia figlia è una donna fuori dalla norma, eccezionale. Una mamma e una figlia meravigliosa. Non mi frequenta molto, ma ogni volta che ho bisogno lei c'è".

Il ritocco al naso e la scoperta dell'amore

Con la sua genuinità innata, Iva commenta simpaticamente anche particolari più personali e scabrosi. A partire dal naso, ritoccato chirurgicamente negli anni 80: "Quel naso lì mi ha fatto soffrire tanto. Ero talmente complessata che quando andavo in tv pensavo solo a non farmi riprendere di profilo. Quando ho superato il complesso ho detto "Adesso ti sistemo io, ti sego". E l'ho fatto segare". E ancora, l'intimità. Tempo fa spiegò di aver vissuto in castità fino a 26 anni, ma non attese le nozze:

Io vergine al matrimonio? Questa è una cosa da sfatare. Ero incinta quando mi sono sposata! Avevo avuto un rapporto qualche mese prima. Mia mamma mi metteva paura dell'uomo. Diceva "gli uomini hanno quella cosa lì…, è pericoloso" Poi, quando ho scoperto "l'attrezzo", ho pensato: sarà anche pericoloso, ma mi piace.

La verità sulla defecazione in diretta tv

Veniamo quindi alla ormai celeberrima scena scult in cui fece i suoi bisogni in diretta televisiva, sotto l'effetto di un ipnotizzatore. Tutto vero o fu messa in scena? Finalmente, Iva Zanicchi svela il retroscena:

Spiego, se mi credete bene, sennò chi se ne frega. Ero a Carramba che fortuna, un impresario argentino mi chiese un favore: dovevo far finta che mi scappasse la pipì, di fronte a un mago che avrebbe dovuto fingere di ipnotizzarmi. Io gliel'ho fatta, ho volutamente esagerato e sono andata dietro il divano a tirarmi giù i pantaloni. È successo il finimondo. Carlo Conti è accorso mettendomi la sua giacca addosso. Dopo 12 anni ancora si parla di "Iva Zanicchi che fece la cacca sul palco".

I prossimi progetti: i nuovi concerti e il film con i Manetti

Iva Zanicchi ha infine annunciato i suoi nuovi progetti lavorativi. A partire dal ritorno sul palcoscenico: "In estate ricomincio a cantare, con l'orchestra. Poi porterò questo spettacolo a teatro, "Una vita da zingara"". La novità più succosa, però, riguarda il cinema: apparirà nel prossimo film dei Manetti Bros, la coppia di registi vincitori del David di Donatello per "Ammore e Malavita".