"Sex and the city" avrà il suo sequel. La notizia è stata anticipata da Deadline, il portale statunitense specializzato ha confermato l'acquisizione di Paramount Television e Anonymous Content dei diritti del nuovo libro di Candace Bushnell "Is There Still Sex And The City?". La stessa autrice è inserita nel progetto della scrittura dell'episodio pilota e sarà anche produttrice esecutiva. Il libro, in uscita il 6 agosto, racconta la vita sessuale a New York dopo 50 anni. La serie tv dovrebbe partire entro i primi mesi del 2020.

La trama del sequel di Sex And The City

Il sequel di "Is There Still Sex And The City" è ambientato tra l'Upper East Side di Manhattan e un paesino di campagna indagando le vicissitudini delle protagoniste da un punto di vista tutto nuovo: il matrimonio con figli, il divorzio, l'ossessione di voler restare giovani a tutti i costi. Considerata una pietra miliare per una intera generazione di donne, il sequel di Sex And The City rappresenterà adesso quelle donne oggi sui 50 anni per poter dire che, sì, "c'è ancora più sesso in città".

Il ritorno di Carrie e le altre

Eppure l'aveva fatto capire Sarah Jessica Parker che qualcosa in pentola stava bollendo. Non è chiaro se nel sequel torneranno tutte e quattro le protagoniste, Carrie Bradshaw, Miranda Hobbes, Charlotte York e Samantha Jones, ma è chiaro che i produttori partiranno proprio da loro, come aveva spiegato la Parker in una intervista di un paio di anni fa: "Non so se sarà una nuova stagione o un film. Rimarrà una questione aperta e se ne discuterà ancora a lungo. Almeno fino a quando non troveranno un punto d'incontro. Sono certa che ci sia una possibilità". 

Il successo planetario di Sex and the City

Prodotta dal 1998 al 2004 da Hbo, "Sex and the City" è stata portata in tv da Darren Star, già creatore di "Beverly Hills 90210" e "Merlose Place" ed è stata una delle prime serie tratte dal genere letterario del "chick lit", quello rivolto a un pubblico di donne giovani. Un successo planetario che ha portato a due film dai grandi incassi, il primo nel 2008 e il secondo nel 2010 e uno spin-off televisivo nel 2013, "The Carrie Diaries".