La puntata di ‘Io e te‘ trasmessa giovedì 11 luglio è stata caratterizzata da un acceso diverbio scoppiato in diretta. A suscitare la reazione di Pierluigi Diaco è stato lo squillo del cellulare della giornalista Vira Carbone, presente nella puntata in qualità di ospite. Quando Patrizia Rossetti ha ammesso candidamente che anche lei ha portato il telefono in studio, è scattata la ramanzina del conduttore. Ma andiamo con ordine.

Il cellulare di Vira Carbone squilla in diretta

Vira Carbone, ironia della sorte, stava proprio parlando dell'abitudine che condivide con suo marito di mettere i cellulari in un cestino. Quindi ha aggiunto: "Il problema è che questi cellulari vibrano". In quel momento il telefono della Carbone ha iniziato a squillare. Sono scoppiati tutti a ridere, eccetto Pierluigi Diaco che è apparso subito spazientito: "Hai portato il cellulare in studio? Ma perché?". La giornalista ha spiegato: "L'ho portato in studio perché volevo iniziare con uno sketch con te, volevo consegnarti il cellulare".

La reazione di Pierluigi Diaco

Patrizia Rossetti, allora, è intervenuta e ha ammesso che anche lei ha portato in studio il cellulare perché avrebbe voluto fare una foto con Pierluigi Diaco. La cosa non sembra aver placato il conduttore che ha espresso il suo fastidio per l'accaduto: "Non sto scherzando, io vieto assolutamente di portare il cellulare in studio. Ve lo dico sinceramente, trovo molto maleducato entrare in casa e in uno studio televisivo e quando si parla, si discute avere il cellulare acceso, lo trovo maleducatissimo. Vi chiedo di spegnere il telefono". Vira Carbone si è difesa assicurando: "Il mio telefono era in modalità aereo, non capisco perché abbia suonato. Forse era la sveglia". Alla fine, la tensione si è sciolta in un sorriso e Pierluigi Diaco ha concluso: "Guardate, io su questo posso diventare molto severo".