La stagione de I Fatti Vostri non si è chiusa nel migliore dei modi. A sporcare l'ultima puntata di questa edizione complessa, che Giancarlo Magalli ha trainato fino alla fine nonostante l'emergenza sanitaria, è stata una scena che rischia di far discutere nelle prossime settimane e per la quale vengono già chiesti provvedimenti.

L'intento del collegamento dell'inviata da Mola di Bari pareva avere intenti positivi, ricostruendo una piccola storia di colore locale, quella di una ragazza che da anni dà seguito a una tradizione di famiglia gettando in mare 31 messaggi destinati alla Madonna all'interno di una bottiglia, che quest'anno è stata ritrovata da un volontario dell'associazione Retake di Mola di Bari ritrova la bottiglia mentre pulisce la spiaggia dai rifiuti, rimanendo sorpreso del ritrovamento e pubblicando la storia sui social.

L'incontro tra i due avviene proprio a I Fatti Vostri e, nonostante Giancarlo Magalli inviti tutti a non imitare il gesto della ragazza di lasciare plastica in mare, ci pensa l'inviata Laura Squizzato a far arrabbiare qualche telespettatore, lanciando in acqua una bottiglia di plastica: "Vorrei lanciarla e chi la ritrova sarà il primo ospite in trasmissione, tanto questa si scioglie tra poco, è al 100% biodegradabile". Complici i tempi stretti della chiusura della puntata, tutto finisce in maniera piuttosto sbrigativa, con un sorriso piuttosto imbarazzato del conduttore.

La vicenda è stata commentata nella giornata di sabato dal consigliere di amministrazione Riccardo Laganà, eletto dai dipendenti dell'azienda e da sempre impegnato nella causa ambientalista. Attraverso un post su Facebook definisce il gesto "intollerabile":

Sono anni che mi batto e ci battiamo per il plastic free in #RAI insieme a importanti associazioni. Sono anni che mi batto e ci battiamo per diffondere il rispetto e la consapevolezza sui temi che riguardano gli animali e l'ambiente, che purtroppo occupano sempre troppo poco spazio in palinsesto. Poi arrivano, in un giorno qualsiasi della fase 2, dopo quasi trent'anni di Fatti Vostri, e dico TRENTA, un conduttore bellamente inquadrato con un bottiglia di plastica (perché lo chiede lo sponsor?) collegarsi con le splendide coste di Mola di Bari. Una inviata che molto spesso si è avvicinata a meno di un metro e mezzo dai sui ospiti ovviamente senza mascherina, che poi getta in mare una bottiglia di plastica, dicendo che è di mais e dunque biodegradabile. Non sono bastate le timide parole del conduttore, armato di bottiglia di plastica, che ha ribadito che le bottiglie non si buttano. Il resto è stato uno spettacolo di pessimo gusto, #TRASH come viene definito da Clean Sea LIFE 

Laganà aggiunge quindi che segnalerà la vicenda alla commissione stabile codice etico: "I responsabili editoriali di questo pericoloso messaggio si devono scusare, dare spazio nei prossimi giorni a chi si occupa seriamente della difesa del mare e dell'ambiente […] Chi ha sbagliato deve pagare e chiedere scusa al mare e i suoi delicati abitanti".