264 CONDIVISIONI

Il Viso d’angelo di Gabriel Garko incanta Cosima Coppola [FOTO]

La nuova fiction Mediaset è attesa per il 21 ottobre: Garko è il poliziotto Parisi, esperto di omicidi seriali. Un thriller gotico condito da una storia d’amore e di condivisione anche nelle avversità, che segna il ritorno da protagonista dell’attore di Sangue Caldo.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Marianna D Onghia
264 CONDIVISIONI
garko viso d'angelo

Il reuccio della fiction Mediaset rimarrà sugli schermi ancora per un pò: dopo il cameo in Sangue Caldo, che l'ha visto nelle prime puntate interpretare il ruolo di Arturo La Paglia, rapinatore convertitosi a miglior vita, prima di essere oltraggiato dal nemico Gianni Fontana, Garko sarà protagonista di Viso d'angelo, originariamente Faccia d'angelo. La fiction è attesa su Canale 5 dal 21 ottobre prossimo, intanto vi sveliamo in anteprima la trama e il cast del poliziesco firmato Mediaset.

La trama di Viso d'angelo

Gabriel Garko vestirà per quattro puntate i panni di Roberto Parisi, poliziotto attivo sul territorio romano, esperto nella risoluzione degli omicidi seriali: Viso d'angelo è un thriller gotico dalle dinamiche al quanto cupe e tristi. Già la narrazione parte dalla tragica perdita della moglie di Parisi, incinta di suo figlio. Da quel momento sulla vita del poliziotto caleranno le tenebre dell'infelicità esistenziale, finchè un bel giorno una piccola luce sembrerà tornare nei suoi occhi con la conoscenza di un'altra anima in pena, quella di Angela Garelli, interpretata da Cosima Coppola. Anche la donna ha dovuto subire la perdita del suo amore, tragicamente ucciso dopo un colpo di pistola partito dalla sua arma. I due sono quindi sfortunatamente uniti da un grande dolore, che porta il personaggio di Garko a sfogare le sue frustrazioni sul lavoro e Angela purtroppo nella droga. La necessità dell'ex poliziotta di curarsi rappresenterà la chiave di soluzione della vicenda centrale della fiction: Roberto Parisi indaga su di una serie di omicidi seriali, per mano di un unico killer. Le sue indagini lo porteranno a fiutare puzza di bruciato intorno alla comunità Santa Serena, alla quale sono collegate in qualche modo le vittime. Angela accetterà di infiltrarsi nel centro di recupero, per capire da vicino cosa succede nel Santa Serena e quali personaggi popolano la comunità. Il destino tragico e la comunanza di intenti unirà sempre più i due poliziotti, lavorativamente e affettivamente.

cosima coppola

Il cast della nuova fiction Mediaset

Un cast di volti già visti nelle fiction delle generaliste, per Viso d'angelo: come già detto la bellissima Cosima Coppola darà il volto ad Angela Garelli, mentre altra protagonista principale delle 4 puntate della serie tv sarà Angela Molina nei panni di Suor Serafina, direttrice della comunità di Santa Teresa. Loredana Cannata e Magdalena Grochowska completano il gruppo di attrici che vedremo nella fiction. Il leader Gabriel Garko sarà affiancato invece da Antonio Giuliani, Raniero di Lapio e Sergio Arcuri sulle scene di Viso d'angelo: il fratello di Manuela, dopo il ruolo dell'omosessuale in Sangue Caldo, si metterà nuovamente alla prova accanto a Gabriel Garko, questa volta nelle vesti di un naziskin. Insomma, la sfida con sè stessi vedrà impegnati i due attori, portati a interpretare un ruolo diverso dai recenti, nuovo e difficile.

La partenza di Viso d'angelo è prevista per il 21 ottobre: Gabriel Garko torna da protagonista nella fiction, con Cosima Coppola al posto dell'Arcuri, al suo fianco. Faranno scintille o rimpiangeremo il Garko cattivo e passionario de Il peccato e la vergogna?

264 CONDIVISIONI
La trama della prima puntata di Viso d'angelo con Garko
La trama della prima puntata di Viso d'angelo con Garko
La trama dell’ultima puntata di Viso d’angelo con Garko
La trama dell’ultima puntata di Viso d’angelo con Garko
La trama della seconda puntata di Viso d’angelo con Garko
La trama della seconda puntata di Viso d’angelo con Garko
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni