13 Maggio 2015
16:39

Il vero Razzi sfida Crozza: “Mi inviti in trasmissione, farà un audience del 50 per cento”

Il senatore Antonio Razzi parla dell’imitazione del comico genovese, divenuta un vero e proprio cult della trasmissione “Crozza nel paese delle meraviglie” e si dice divertito: ” Lo ringrazierei anche per aver riportato in voga l’Abruzzo e la canzone Vola Vola”.
A cura di Andrea Parrella

Ogni qualvolta Maurizio Crozza introduca l'imitazione di Antonio Razzi, una delle più riuscite degli ultimi anni per il comico genovese, lo fa sempre con l'atteggiamento di chi è consapevole che dall'altra parte vi sia un personaggio dotato delle capacità potenziali per poter inibire e imbarazzare la sua stessa imitazione, viste alcune uscite pubbliche a dir poco discutibili per un rappresentante delle istituzioni. Il Senatore di Forza Italia negli ultimi mesi ha infatti sciolto definitivamente le briglie e non dimostra più di avere freni rispetto al suo personaggio, quasi come fosse cosciente di essere un fenomeno mediatico più di un personaggio politico e dunque provando a cavalcare quest'onda. Il suo video musicale realizzato pochi mesi fa, oltre a tante dichiarazioni improbabili, confermano questa sua consapevolezza.

Ed anche le ultime dichiarazioni rilasciate in merito a Crozza, che imitandolo lo dipinge come un personaggio del tutto indifferente al destino altrui, ma preoccupato solo del proprio, il senatore Antonio Razzi ha saputo fare notizia ancora una volta, come riporta l'Ansa, dicendosi quasi deluso del fatto che il comico genovese non l'abbia mai invitato nel suo programma: "Mai visto Crozza di persona in vita mia, non so neanche che faccia abbia. Ho il suo numero, ma che lo chiamo a fare? Lui fa il comico e io il politico, facciamo due mestieri diversi, che me ne frega di conoscerlo?". Manifesta una certa simpatia per il suo alter ego, anche se smentisce alcune cose dette in trasmissione: "è simpatico, mi diverte, anche se non può dire che sono un bravo politico e che mi son fatto 41 anni di lavoro in Svizzera". Infine il suo parere, che pare più che altro una richiesta:

Ora mi dovrebbe invitare in trasmissione, gli farei fare un audience del 50%. : se gli autori fossero vivi si sarebbero arricchiti con lui e a me al massimo mi offrirebbero una cena

Dalla Bruzzone alla Leosini, quel limite invalicabile tra comicità e cronaca
Dalla Bruzzone alla Leosini, quel limite invalicabile tra comicità e cronaca
I 50 anni di Corrado Guzzanti, il vero camaleonte dello spettacolo italiano
I 50 anni di Corrado Guzzanti, il vero camaleonte dello spettacolo italiano
50 sfumature di grigio, la regista:
50 sfumature di grigio, la regista: "Niente sesso vero, sennò il mistero dov'è?"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni