3.507 CONDIVISIONI
29 Ottobre 2014
23:08

“Il prete pomicione” tocca i ragazzini, scandalo a Le Iene

Il “prete pomicione” che tocca i ragazzini: a “Le Iene” va in scena lo scandalo di un prelato troppo affettuoso. E la magistratura apre un’indagine.
A cura di G.D.
3.507 CONDIVISIONI

Giulio Golia, come anticipato sul canale Facebook de Le Iene, presenta il suo servizio sul "prete pomicione". Si tratta di un religioso prelato che dedica qualche attenzione di troppo ai ragazzi della sua parrocchia ed il giornalista campano ci è arrivato dopo una serie di segnalazioni, giunte proprio dalla comunità. Sin dalle prime sequenze realizzate con un complice a telecamera nascosta, non è difficile notare come effettivamente il prete sia un po' troppo affettuoso.

Più di un ragazzo, complice di Giulio Golia, arriva a presentarsi davanti al "prete pomicione", a tutti tocca la stessa sorte: baci, toccatine, effusioni. La seconda volta, il ragazzo in questione, gli rivela la sua età: sedici anni. Per il "prete pomicione" non c'è nessun problema. Nessun problema fino all'arrivo di Giulio Golia, chiaro.

Il "prete pomicione" criticato su twitter

Ovviamente l'opinione pubblica non è restata a guardare e subito il "prete pomicione" è diventato il maggior oggetto discussione. Attraverso twitter in tanti hanno chiesto che il volto di questa persona venga mostrato, perché "chi sbaglia, deve pagare". È opportuno specificare che, in casi del genere, in un secondo momento interviene sempre la magistratura che chiede il video, per poter verificare e proseguire indagini e accertamenti. Ed infatti è proprio Le Iene a moderare i commenti e chiarire che sono partite le indagini.

3.507 CONDIVISIONI
Hugh Grant:
Hugh Grant: "Julia Roberts ha la bocca grande, la Zellweger è una pomiciona top"
Jihadista a Le Iene:
Jihadista a Le Iene: "Teniamo a Maometto più che ai nostri genitori"
Collins era un prete pedofilo in
Collins era un prete pedofilo in "Penance", il regista dà il ricavato alle vittime di abusi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni