È stato presentato ieri il nuovo logo della Juventus, un disegno grafico minimale, accattivante e moderno che però ha diviso il pubblico, gli appassionati ed i suoi stessi tifosi. Come al solito, il nuovo stemma è stato il trend del giorno, oggetto di parodie sui social, tra soliti meme dozzinali che, tra like, commenti e condivisioni, ridono di gusto alla faccia della nuova ‘brand identity' della Vecchia Signora.

E se anche il tennista Robin Soderling punzecchia, postando sul suo profilo ufficiale Facebook il logo della sua linea di abbigliamento sportivo, dalla pagina social di Maurizio Capuano, stand-up comedian napoletano, arriva un suggerimento interessante: il nuovo stemma della Juventus è molto simile a quello del "Piemonte", la squadra che si ispira proprio ai bianconeri vista in "Holly e Benji Forever", il reboot del fortunatissimo anime/manga, in onda per la prima volta nel 2001.

Il testimonial d'eccezione è Mark Lenders, il cannoniere letale, nemesi di Holly Hutton poi suo grande amico, unico tra i suoi compagni giapponesi a sbarcare in Italia ed esordire in Serie A. Curiosità: l'avventura del numero 10 della Muppet con i bianconeri (più neri che bianchi, in verità) finirà malissimo. E se questo nuovo logo portasse male?