Alla fine la celebrazione dei vent'anni dalla prima edizione del Grande Fratello si farà, ma nel salotto di Barbara d'Urso. Sarà la conduttrice a raccontare questo ventennio che ha cambiato la televisione italiana con i protagonisti di quella prima, storica edizione, che prese il via nel settembre del 2000, rivelandosi un fenomeno di portata immensa. A darne notizia è il blog di Davide Maggio, che conferma una reunion del cast nella prima puntata stagionale di Live – Non è la d'Urso per ripercorrere quell'avventura. Non tutti parteciperanno, naturalmente, visto che probabilmente mancherà Rocco Casalino, attuale portavoce del premier Conte e simbolo assoluto di una generazione figlia del Grande Fratello. Quella del 13 settembre sarà inoltre un'occasione per ricordare il protagonista indiscusso di quell'edizione, Pietro Taricone, morto dieci anni fa in un incidente in paracadute.

Lo speciale a Live – Non è la d'Urso

Barbara d'Urso approfitta quindi del ventennale per riempire uno spazio lasciato inspiegabilmente vuoto da Mediaset, che si lascia scappare l'occasione di celebrare un programma che ne ha cambiato le sorti, segnando un'era televisiva e generando un'innumerevole quantità di programmi che si sono attaccati al traino del Grande Fratello. Non c'è dubbio, tuttavia, che Barbara d'Urso sia conduttrice titolata per questa celebrazione, essendo uno dei volti con il maggior numero di edizione del Grande Fratello condotte all'attivo.

La prima edizione del Grande Fratello

ra il 14 settembre del 2000 quando dieci ragazzi fecero il loro ingresso nella casa del Grande Fratello, spiati dalle telecamere 24 ore su 24, inaugurando una fase che ha rivoluzionato la televisione e determinando un prima e un dopo GF. Alla conduzione del programma c'era Daria Bignardi e ad uscire vincitrice in quella prima edizione fu Cristina Plevani.