2 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Il film su Bocelli batte il Grande Fratello Vip, ma gli ascolti del reality crescono ancora

Grande successo per il film sulla vita di Bocelli “La musica del silenzio”, visto da più di 6 milioni di telespettatori. Ma anche Ilary Blasi sorride: il Grande Fratello Vip cresce ancora, toccando punte da 4.7 milioni e il 24.77% di share.
A cura di Andrea Parrella
2 CONDIVISIONI
Immagine

Nella sera delle bestemmie (chiamata così, pare un evento da annoverare nei libri di storia), il Grande Fratello Vip riesce ancora una volta a catturare l'attenzione del pubblico da casa mantenendo e confermando il trend positivo che aveva segnato le prime tre puntate di questa edizione del reality condotto da Ilary Blasi. Gli ascolti premiano ancora una volta il programma di Canale 5, in crescita netta rispetto alla scorsa settimana. Reality che finisce comunque secondo, visto il primato di Rai1 con il film di Michael Redford dedicato alla vita di Andrea Bocelli. "La musica del silenzio" interessa una grande fetta del pubblico generalista, oltre 6 milioni di telespettatori.

Ascolti lunedì 2 ottobre 2017

Su Rai1 il film tv La Musica del Silenzio – dalle 21.31 alle 23.33 – ha conquistato 6.080.000 spettatori pari al 25.08% di share. Su Canale 5 la quarta puntata di Grande Fratello Vip – dalle 21.35 alle 0.54 – ha raccolto davanti al video 4.768.000 spettatori pari al 24.77% di share (GF Vip Nigh della durata di 6 minuti: 2.084.000 – 31.19%). Su Rai2 Criminal Minds ha interessato 1.330.000 spettatori pari al 5.04% di share, nel primo episodio, 1.345.000 spettatori pari al 5.36%, nel secondo episodio, e 1.038.000 spettatori pari al 5.07%, nel terzo episodio. Su Italia 1 Bus 657 ha intrattenuto 1.243.000 spettatori (4.89%). Su Rai3 lo speciale di Baricco Steinbeck, Furore ha ottenuto 555.000 spettatori pari al 2.15%. Su Rete4 Quinta Colona totalizza un a.m. di 962.000 spettatori con il 4.59% di share. Su La7 l’esordio diGrey’s Anatomy 13 ha registrato 495.000 spettatori (1.87%), nel primo episodio, 435.000 spettatori (1.73%), nel secondo episodio, 403.000 spettatori (2.09%), nel terzo episodio. Su Tv8 Dear John ha ottenuto .000 spettatori con il %. Sul Nove il film Il Ritorno del Monnezza ha realizzato .000 spettatori con uno share del %.

Il successo del Grande Fratello Vip

La certezza di questo inizio di stagione televisiva è certamente la consacrazione definitiva del Grande Fratello Vip. Il reality condotto da Ilary Blasi ha fatto segnare, sin dalla prima puntata, risultati di ascolti altissimi, sempre al di sopra del tetto dei 4 milioni di telespettatori. L'esito della quarta puntata conferma un trend caratterizzato da una crescita costante. Un risultato che dà ragione a Canale 5 rispetto alla decisione, trapelata qualche giorno fa, di prolungare la durata del reality show portando a 13 le  puntate del GfVip a dispetto delle 11 inizialmente previste. Un cast ben concepito e una conduzione fortunata permettono dunque all'ammiraglia Mediaset di riportare in auge un prodotto che fino a qualche anno fa sembrava destinato ad essere messo in soffitta. Il Grande Fratello Vip, d'altronde, è uno degli show più vecchi  della tv italiana, in onda da inizio anni 2000. Un'età che sembra non pesare, visti gli esiti.

Predolin squalificato per una bestemmia

Il fatto che ha suscitato maggiore interesse nel corso della serata è stato certamente il caso della squalifica dal GfVip di Marco Predolin. Il conduttore, infatti, è stato escluso, come previsto dal regolamento del reality show condotto da Ilary Blasi, dopo aver bestemmiato esplicitamente in diretta. Una decisione, quella della produzione, in linea con quanto fatto in passato con altri concorrenti, che si trattasse dell'edizione Vip o di quella Nip. Decisione che ha portato alle proteste dello stesso Predolin e qualche dubbio nel pubblico, vista questa doppia morale che sembra contraddistinguere le scelte della produzione nella casa del Grande Fratello Vip: non si può bestemmiare, ma si possono pronunciare impunemente frasi omofobe?

2 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views