video suggerito
video suggerito

Il caso di Ylenia Bonavera a ‘Pomeriggio 5’, quando una tragedia diventa spettacolo

La burrascosa intervista a Ylenia Bonavera, andata in onda nel corso di ‘Pomeriggio 5’, ha lasciato basiti gli spettatori. La giovane, che nei giorni scorsi è stata cosparsa di benzina e data alle fiamme, è apparsa ancora molto provata dall’accaduto. Così, complice anche la scarsa dimestichezza con le telecamere, si è accartocciata in una serie di rivelazioni familiari ed è diventata, suo malgrado, protagonista di un siparietto inaccettabile. Barbara D’Urso, anziché fermare l’intervista, ha preferito placare i toni con fare materno.
A cura di Daniela Seclì
46 CONDIVISIONI
Immagine

E fu così che un caso di cronaca si trasformò in uno spettacolo indecoroso, con toni da posta del cuore. Il fattaccio ha avuto luogo nel corso della puntata di Pomeriggio 5, trasmessa mercoledì 11 gennaio. Barbara D'Urso ha intervistato Ylenia Bonavera, protagonista di un recente fatto di cronaca. La giovane, ancora duramente provata dalla vicenda, ha pagato la scarsa dimestichezza con il mezzo televisivo, rimanendo inceppata in un meccanismo più grande di lei e diventando suo malgrado protagonista di un siparietto inaccettabile.

Ylenia Bonavera, cosparsa di benzina e data alle fiamme

La trasmissione di Canale 5 ha trattato il caso di Ylenia Bonavera, la ventiduenne originaria di Messina, che al rientro da una serata in discoteca, è stata aggredita, cosparsa di benzina e data alle fiamme, da un uomo col volto coperto. Gli inquirenti stanno indagando. Al momento, l’unico sospettato è l’ex fidanzato di Ylenia, Alessio Mantineo. Ad aggravare la situazione del giovane, le immagini di una telecamera, che lo ritraggono mentre acquista un euro di benzina e la fa riporre in una bottiglia di plastica. Sono le 04:25 e pochi minuti dopo, la Bonavera – con gli abiti in fiamme – chiederà aiuto alla vicina di casa, che allerterà il 118. Attualmente, il venticinquenne si trova nel carcere di Messina e da lì, proclama la sua innocenza. La stessa Ylenia è convinta che il giovane non sia implicato nella vicenda e lo difende con veemenza.

Ylenia Bonavera a ‘Pomeriggio 5'

‘Pomeriggio 5’ ha realizzato un collegamento con Ylenia Bonavera, che si trova ricoverata presso il reparto di chirurgia plastica del Policlinico di Messina. Mano destra fasciata e rosario al collo, la giovane ha pensato di usare il mezzo televisivo, come una sorta di megafono per far arrivare la sua voce oltre le mura del carcere e permettere ad Alessio Mantineo, di venire a conoscenza del suo sostegno. Fin qui, nulla da dire. Saranno le indagini a stabilire se il venticinquenne sia colpevole ed è giusto che la protagonista della vicenda chiarisca la sua visione delle cose. Ad un certo punto, però, la narrazione dei fatti ha preso una piega decisamente spiacevole. Ylenia ha insultato pesantemente sua madre, si è scoperto il petto per mostrare il tatuaggio dedicato all’ex e ha chiarito con toni plateali:

“Io ho tanti amici, nemici, maschi, gay, ricchioni e senza togliere la loro personalità. Sì, perché io ho amici gay, ricchioni e trans. Ci sono tante persone invidiose di me".

Ylenia insulta la madre davanti a milioni di italiani e corre tra le braccia di Barbara D’urso

Il mezzo televisivo può diventare molto pericoloso, se gestito da chi non ha dimestichezza con le telecamere. Ylenia Bonavera è apparsa decisamente provata dall'efferato gesto di violenza di cui è stata la destinataria. Mentre pronunciava l’accorata difesa di Mantineo, era evidentemente ancora sotto shock. Così, ha iniziato ad accartocciarsi in una serie di rivelazioni familiari, che hanno scatenato la reazione della madre. La signora Anna è intervenuta, chiedendo che venissero spente le telecamere. Un gesto finalizzato, con molta probabilità, a difendere la figlia dal tritacarne in cui era piombata. Da quel momento in poi, ‘Pomeriggio 5’ si è trasformato in uno strano e surreale incrocio tra ‘Uomini e Donne’ e ‘C’è posta per te’. La Bonavera, incurante delle telecamere, ha iniziato a urlare contro la madre:

“Io non chiudo niente, qui stiamo parlando di una trasmettitrice con le palle. Ho fatto l’intervista con tutti e con la migliore no? Vattene, io con Barbara D’Urso parlo. Guarda Barbara, te lo dico qua, davanti a tutti, mia madre non ha mai potuto vedere Alessio, mai! Lei gli butterebbe la benzina addosso per vederlo morire. Sai chi vuole vedere accanto a me? Avvocati, comandanti…un ragazzo che lavora in un supermercato non va bene, capisci Barbara”.

Non contenta, poi, ha sbeffeggiato la donna – ormai ridotta in lacrime – l’ha apostrofata pesantemente e ha chiesto che venisse allontanata:

“Piangi, piangi, datele due fazzoletti. Ma se non è stato Alessio perché devo dire che è stato Alessio, che prove ci sono, stronza. Barbara tu devi credere a me. Fate uscire mia madre, per favore la dovete fare uscire”.

Baci a favor di telecamera e la promessa di rivelazioni scottanti: cronaca o gossip?

Ai toni duri usati con la madre, la Bonavera ha contrapposto parole di stima per la presentatrice di ‘Pomeriggio 5’. La giovane ha chiesto a Barbara D’Urso di essere invitata in studio:

“Barbara io desidero venire in studio da te. […] Barbara quando verrò in studio ti racconterò meglio. Se voglio dire altro? No, quando verrò in studio ti racconterò tutta la mia vita. Grazie bella, arrivederci in studio”.

E dopo aver promesso rivelazioni esclusive, ha concluso mandando baci a favor di telecamera. Insomma, ad un certo punto, non sembrava più di assistere al racconto di una violenza, ma i contenuti hanno assunto sempre più le caratteristiche di uno scottante servizio di cronaca rosa.

Barbara D'Urso: "Ci sono uomini che possono incendiarti per troppo amore", poi la rettifica

Nel tentativo di far ragionare Ylenia Bonavera, Barbara D'Urso ha pronunciato una frase decisamente indelicata. La presentatrice ha provato a spiegare alla ventiduenne, che anche un uomo apparentemente innamorato può commettere un gesto violento:

"Sono nove anni che combatto contro la violenza sulle donne. Ylenia tu lo sai che ci sono uomini che per troppo amore e troppa gelosia, fanno delle cose che non vorrebbero fare. Tu mi hai chiesto: come può abbracciarmi e un attimo dopo incendiarmi? Io non lo so chi è stato, ma lo sai che ci sono uomini che potrebbero farla una cosa del genere, per troppo amore e per troppo possesso".

Sostenere che un uomo possa dare fuoco alla sua fidanzata, perché la ama troppo è assolutamente azzardato, soprattutto considerando l'elevata percentuale di femminicidi, che caratterizzano la cronaca dei giorni nostri. In un atto di violenza, non c'è traccia di amore. Forse di possesso, gelosia, rabbia, ma non di amore. Anche la presentatrice, però, sembra essere stata vittima del momento concitato. Basti pensare che è stata lei stessa a creare lo slogan ‘Chi ti picchia non ti ama'. Una volta notato il clamore suscitato in Rete, la presentatrice ha fatto una precisazione:

"C’è una frase che ieri ho pronunciato e che sui social è stata completamente decontestualizzata. Io stavo cercando disperatamente di convincere la ragazza, che è innamorata di questo ragazzo, che a volte purtroppo l'amore può degenerare e trasformare un uomo innamorato in uno schifoso criminale, una bestia che va punita e va curata. Questo io dico da nove anni. Quella frase ‘chi vi picchia, non vi ama', la dico da nove anni, tutti i giorni qui in diretta. Nessuno deve permettersi di pensare che io sia contro le donne, io sono contro la violenza, da sempre. Quello non è amore, quelli non sono uomini".

Barbara D’urso, la ‘trasmettitrice con le palle’ che ha gestito la lite ‘col cuore’

Barbara D’Urso si è trovata a dover affrontare un teatrino decisamente difficile da gestire. La presentatrice ha provato ad arginare la furia di Ylenia Bonavera, parlandole – come direbbe lei – ‘col cuore’ e spezzando una lancia a favore di mamma Anna.

“Io la tua mamma la comprendo, sono mamma anch’io. Se lei desidera una persona diversa vicino a te, va compresa. Non voglio sentir dire, che la tua mamma butterebbe benzina su un’altra persona. Non puoi pensare che tua mamma faccia una cosa così terribile come quella che è stata fatta a te. […] È una mamma e lei vuole proteggerti. […] Amore lo capisci che sei una miracolata […] Io ti vedo presa da un amore enorme e spero per te che non sia stato lui. Ma se tu dovessi avere la prova che Alessio, che ami da morire e che ti ama da morire a modo suo, ti ha buttato la benzina addosso e ti ha incendiato, mi prometti che gli sputi in faccia?”

Interrompere il collegamento, sin dalla prima manifestazione del malessere di Ylenia, sarebbe stata la cosa più giusta da fare. Barbara D’Urso ha preferito provare a placare i toni con fare materno, attirandosi le critiche di migliaia di telespettatori, che hanno persino creato una petizione su Change.org. Questo momento televisivo ha fatto discutere ed è stato ripreso da diversi notiziari, pur non avendo partorito alcuna notizia se non quella della rissa in sé. Ora rischia di essere una macchia sul programma ‘Pomeriggio 5'. Sta alla presentatrice chiedersi se ne sia valsa la pena.

46 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views