Dopo la prima puntata de "Il Cantante Mascherato" sono tutti impazziti: "Dietro la maschera del Pavone si nasconde la Rettore! E dietro quella del Coniglio? Luca Barbarossa o Giò Di Tonno? E dietro il Leone? Ma è certamente Al Bano!". Non si ricordava un coinvolgimento tale per un programma televisivo da tempo. I social network sono andati su di giri, così come le chat private, da Whatsapp a Telegram a Messenger. Famiglie intere, gruppi di amici che per una sera non hanno fatto altro che scambiarsi idee e ipotesi sui concorrenti de “Il Cantante Mascherato”.

La vittoria di Milly Carlucci

Milly Carlucci ha vinto un’altra sfida. Non aveva bisogno di conferme, non aveva nulla da dimostrare perché la carriera che ha alle spalle parle da sola. Però ha saputo rischiare con un format strano, tutto nuovo, che riscrive non poche regole per la televisione intera. Ed è un piacere che a farlo sia la Rai, sia il servizio pubblico. Perché "Il Cantante Mascherato" è quel programma per cui vale la pena pagare il canone.

Orietta Berti è stata la prima eliminata

"Il cantante mascherato" ha alla fine colpito nel segno, entusiasmando il pubblico in studio (apparso realmente coinvolto dai continui battibecchi con gli stessi giudici) e quello a casa. Alla fine della prima puntata, il programma ha generato il primo effetto "wow", quando dietro il volto dell'unicorno si è palesato quello di Orietta Berti. Sarà ancora più divertente quando spunterà fuori – e si può esser certi che verrà fuori – un personaggio che nessuno aveva intercettato tra tanti.

Uno show promosso a pieni voti

In definitiva, lo show è promosso a pieni voti. Due ore e mezza che filano via che è un piacere. Non è esente da difetti, ma almeno intrattiene e si propone senza prendere in giro nessuno con durate chilometriche, finali in notturna e gag trite e ritrite. Ogni riferimento a certi reality show ventennali è puramente casuale.

La vittoria agli ascolti tv

La vittoria, all'indomani della contesa televisiva, agli ascolti tv è un chiaro segnale: Milly Carlucci fa segnare il 20.9% di share (4.4 milioni di spettatori netti) contro un calo netto del Grande Fratello Vip 2020 di Alfonso Signorini (2.9 milioni, 16.76%). La prima sfida è vinta.