moretti presenta il film il caimano

In una calda domenica di quasi estate, su Rai 3, senza troppo clamore, arriva la prima visione del film-evento di Nanni Moretti, Il Caimano. La decisione di mandare in onda il film in questo periodo dell'anno, in cui i telespettatori sono pochi, è davvero molto discutibile e sembra che ci sia un'abile manovra messa in atto per ostacolare la visione, al grande pubblico, di un film incentrato sulle vicende giudiziare del premier Silvio Berlusconi.

Il caso legato alla messa in onda de Il Caimano ormai va avanti da molto tempo: fece già scalpore la notizia dell'acquisto da parte della Rai dei diritti del film di Moretti per una grossa cifra di cira 1.5 milioni di euro, ma quello che ha lasciato ancora di più sconvolti è il fatto che la pellicola sia stata quasi dimenticata in archivio nonostante l'enorme importanza del film e il grande investimento economico fatto.

Ma fu proprio Nanni Moretti a lamentarsi di questa mancata messa in onda del film, ipotizzando che ci fosse un chiaro intento di "boicottare" un film in cui viene raccontata l’ascesa politica di Silvio Berlusconi fino a giungere ad un finale che lo ha visto condannato al carcere per scontare le sue tante colpe.

La polemica ha fatto anche capolinea in televisione ed è stata Serena Dandini, a Parla con me, a sollevare la questione e a voler mostrare le sequenze finali del film in cui viene mostrato il confronto del premier con i giudici. Questa polemica è avvenuta nel periodo precedente all'inizio dei processi che hanno invisto il Cavaliere come maggiore imputato e la messa in onda fu bloccata dopo che il vice dg della Rai, Antonio Marano, ha chiesto di tagliare la scena del faccia a faccia tra il premier e i giudici. Si è parlato quindi di censura in Rai per Il Caimano e le risposte dell'azienda del servizio pubblico sono state vaghe e confuse, infatti fu detto che si voleva destinare Il Caimano alla messa in onda su Rai 1, seguita da uno speciale di Porta a Porta condotto da Bruno Vespa, ma questa decisione è stata abbandonata velocemente per poi lasciare zittire tutte le voci in merito alla censura del film da parte della Rai.

Ed ecco spuntare Il Caimano nel palinsesto di Rai 3 il 19 giugno 2011, in prima serata, dopo cinque anni dall'esordio al cinema e un incasso di 6.765.568€. Il film arriva in tv dopo le elezioni amministrative e i Referendum 2011 che hanno segnato una grande sconfitta per il governo Berlusconi. In un periodo in cui il dibattito politico italiano è così caldo, Il Caimano avrà comunque un grande seguito di pubblico come quello che avrebbe sicuramente avuto se fosse andato in onda in un periodo più favorevole ai grandi ascolti tv? I dati auditel di domani ci daranno le risposte attese.