Venerdì 5 marzo è andata in onda la quarta serata di Sanremo 2021 con Amadeus, Fiorello e gli ospiti della serata Barbara Palombelli, Beatrice Venezi, Achille Lauro, Zlatan Ibrahimovic, Alessandra Amoroso e Matilde Gioli. Tra i momenti più importanti di questo penultimo appuntamento sanremese la vittoria di Gaudiano tra le Nuove Proposte. Prosegue, invece, la gara tra i Big. Tra i flop della serata il monologo della conduttrice e giornalista voluta da Amadeus e la precisazione della direttrice d'orchestra Venezi che ha chiesto di essere chiamata "direttore". Promossi Mahmood e il bacio di Boss Doms e Lauro sul palco.

I momenti top della quarta serata di Sanremo 2021

Achille Lauro e il bacio a Boss Doms sul palco

Achille Lauro riporta sul palco uno dei cavalli di battaglia del suo ultimo Sanremo, quello che nel 2020 lo vide trionfare quale artista rivelazione del Festival: l'affinità con Boss Doms, chitarrista che lo accompagna da anni. Vestito da Italia, sulle note di una marcia nuziale, lo ha baciato posando l'accento sull'importanza delle unioni civili.

L'esibizione di Mahmood, sul palco con la gonna

Mahmood regala agli spettatori del Festival un medley impeccabile con le sue canzoni più famose. "È avanti", dice di lui Fiorello e non sbaglia. Avanti anche nel look tanto che il cantautore sceglie di stravolgere gli schemi, rivolgendosi alla platea televisiva più tradizionalista che esista indossando una gonna.

Damiano dei Maneskin e i fiori di Sanremo: "Stasera li prendo io"

Body trasparente, pantaloni a vita bassa e anche scoperte, ma non è con il look che Damiano dei Maneskin ha attuato la sua piccola rivoluzione sul palco di Sanremo. Lo ha fatto quando, intercettato Amadeus in procinto di regalare i fiori di Sanremo a Victoria De Angelis, lo ha bloccato tenendo per sè il dono. "Questa sera i fiori li prendo io".

I momenti flop della quarta serata di Sanremo 2021

Il monologo di Barbara Palombelli

Un monologo Palombelli-centrico quello portato da Barbara Palombelli, conduttrice e giornalista, sul palco della quarta serata di Sanremo 2021. Diversi i temi sfiorati, senza approfondirne nessuno. La carriera, suo padre, i diritti conquistati dalle donne di ieri e lasciati in dote a quelle di oggi. Fino al riferimento poco rispettoso al suicidio di Luigi Tenco, che "giocando con una pistola ha trovato la morte". Una frase slegata dal contesto storico, che non attribuisce ruolo alcuno all'importanza della salute mentale.

La direttrice d'orchestra Beatrice Venezi chiede di essere chiamata "direttore"

Beatrice Venezi sale sul palco e il conduttore Amadeus specifica che ci tiene a essere chiama "direttore" d'orchestra. "Me ne assumo tutta la responsabilità", aggiunge lei padrona del palco. Un'occasione sprecata, soprattutto in un mondo, come quello del quale fa parte la direttrice d'orchestra, nel quale di donne nella sua posizione se ne  vedono ancora – purtroppo – poche. Venezi è riuscita nell'impresa di allargare l'orizzonte, abbattendo un muro ancora troppo poco scalfito. Perché, quindi, non adattare al suo sforzo anche il linguaggio affinché sia motore del cambiamento che la direttrice stessa ha contribuito ad avviare?

La durata, fine serata prevista per le 2.39 (ma Amadeus anticipa la scaletta)

Momenti di panico dopo la diffusione della scaletta della quarta serata di Sanremo 2021 che fissava alle 2.39 la fine del programma. Momento flop salvato da Amadeus che è riuscito ad anticipare ampiamente i tempi previsti, concludendo la quarta serata poco dopo le due: "Abbiamo recuperato 45 minuti!".