Il palinsesto di Rai2 continua a cambiare per trovare la giusta forma. A partire dal 19 settembre, come riporta TVBlog, cambierà l'orario di un programma storico della rete, I Fatti Vostri con Giancarlo Magalli e Roberta Morise. Un cambiamento non esattamente traumatico, visto che si tratterà di un'anticipazione di circa 15 minuti decisa dalla rete, probabilmente per incidere sui risultati di ascolti che in questi primi giorni di messa in onda non devono aver soddisfatto la direzione. Se fino al 18 settembre l'orario previsto per la partenza della trasmissione era quello delle 11.20, a partire da giovedì 19 settembre I Fatti Vostri inizierà alle 11.05.

 I cambi di palinsesti di Rai2

Un cambiamento che nelle scorse ore ha riguardato tutto il palinsesto del day time di Rai2, in particolare della fascia pomeridiana, a quanto pare quella che più sta soffrendo a trovare una fisionomia in questi primi giorni di programmazione. Le modifiche annunciate nelle scorse ore sono di fatto le seguenti: "Nella mia cucina", il programma di Carlo Cracco, viene anticipato alle ore 14 mentre "Detto Fatto" terminerà alle 16.50 e partirà alle 14.30. A seguire, due puntate di "Apri e vinci" alle 16.50, il quiz show di Costantino Della Gherardesca. Alle 17.40, replica di "Nella mia cucina" di Carlo Cracco poi l'informazione e due puntate di "NCIS".

La trasmissione di Michele Guardì è un prodotto storico della rete, in onda su Rai2 dal lontano 1990. Giancarlo Magalli è del programma il simbolo assoluto. A lui è stata affidata la conduzione della maggior parte delle edizioni del programma mattutino fino ad ora andate in onda, con l'eccezione di alcune stagioni interlocutorie che hanno visto il programma passare nelle mani di Fabrizio Frizzi, Alberto Castagna, Massimo Giletti, Paola Saluzzi e Gigi Sabani, Roberta Capua e Michele La Ginestra. Solo due stagioni fa si è invece sciolto il binomio Giancarlo Magalli-Adriana Volpe dopo l'emergere di grosse divergenze tra i due, che si sono manifestate sotto forma di battibecchi in TV, finendo addirittura in tribunale.