Le mani insanguinate, questa volta, sono quelle di Claire Underwood. Con questa foto, Robin Wright annuncia la fine delle riprese della sesta e ultima stagione di "House of Cards", la serie tv Netflix che ha perso Kevin Spacey, dopo il licenziamento in tronco per lo scandalo delle molestie ad Hollywood.

Il messaggio di Robin Wright

Dopo il licenziamento di Kevin Spacey, Robin Wright è diventato il personaggio principale. Non è ancora chiaro quale sarà il percorso su cui ha dovuto necessariamente deviare la sceneggiatura, né cosa sia stato necessario fare, d'altronde la stessa Robin Wright non lo rivela ma nel messaggio ringrazia tutti quelli che l'hanno aiutata a creare un personaggio che resterà impresso nella memoria degli spettatori quasi quanto quello di Frank Underwood, interpretato da Kevin Spacey.

Venerdì scorso abbiamo concluso le riprese dell'ultima stagione di House of Cards. Lavorare con il cast e la troupe è stata una gioia assoluta. Siamo diventati una famiglia e mi mancherete tutti, come mi mancheranno le risate incessanti! Grazie Netflix e Media Rights Capital per tutto il sostegno nel corso degli anni!!

Il cambio di sceneggiatura

Come avranno fatto gli sceneggiatori a realizzare un'uscita di scena così netta? Stando alle indiscrezioni, pare abbiano agito come se il personaggio di Frank Underwood non fosse mai esistito. Quindi, il cambio di presidenza, da Frank a Claire Underwood, sarebbe una cosa resa in modo assolutamente naturale. Come era immaginabile, molti fan della serie che hanno sempre attribuito alla presenza di Kevin Spacey una sorta di ‘conditio sine qua non', anche in queste ore stanno lasciando commenti di disappunto e di protesta nei confronti della produzione, costretta a licenziare in tronco l'attore dopo le accuse di Anthony Rapp, che lo hanno trascinato nel vortice dello scandalo.