Sarà disponibile dal 17 aprile su Netflix e si preannuncia come uno dei prodotti più attesi della stagione per la piattaforma streaming di Los Gatos. "Homecoming" è il film che racconta in maniera dettagliata il processo creativo ed emotivo che sta dietro alla memorabile performance di Beyoncé in occasione del Coachella Music Festival del 2018. Il concerto andato in scena nel corso di un festival musicale che da anni si impone come un appuntamento imperdibile del panorama musicale internazionale, viene ricordato come uno dei più incisivi ed iconici degli ultimi anni, oltre che per essere stato l'evento musicale in cui è avvenuta la reunion delle Destiny's Child. Un set acclamato da tutta la stampa internazionale, come dimostrano le parole scritte dodici mesi fa dal New York Times:

"Veniamo subito al punto: probabilmente non vi sarà un'altra performance più significativa, avvincente, potente, radicale da parte di un artista americano quest'anno o negli anni a venire, che quello che Beyoncé ha tenuto al Coachella Valley Music and Arts Festival sabato sera. È stato ricco di Storia, con una visione politica e imponente visivamente. Di volta in volta divertente, tumultuoso e lussureggiante. Uno sbalorditivo prodigio di coreografia e direzione musicale".

Da qualche ora Netflix ha reso disponibile il trailer di "Homecoming", che sintetizza il film con una sequenza di immagini del concerto accompagnate dalla voce di Maya Angelou, poeta, attivista e personaggio di spicco in tema di diritti umani, morta nel 2014 a 86 anni. Queste le parole: "Quello che davvero desidero è essere rappresentativa della mia razza, la razza umana. Ho la fortuna di poter mostrare quanto gentili, intelligenti e generosi possiamo essere. Ho la fortuna di poter insegnare ad amare e sorridere… quando il mio compito sarà finito dovrò tornare a casa. Ci andrò senza paura né trepidazione. Mi chiedo come sarà…".