10 Gennaio 2014
15:57

Happy Days rivive grazie ad un musical e i consigli di Henry “Fonzie” Winkler

Il 15 gennaio, a 40 anni dalla prima puntata di Happy Days, andrà in scena il musical al Teatro Churchill a Londra. Il consulente creativo dello spettacolo è stato Henry Winkler, ossia il vero “Fonzie”.
A cura di Daniela Seclì

"Happy Days" è stato di certo uno dei telefilm più popolari degli anni 70. Per la gioia dei nostalgici, le vicende della famiglia Cunningham torneranno in vita, seppure in forma diversa. A Londra, infatti, fervono i preparativi per il musical che andrà in scena il 15 gennaio al Teatro Churchill a Bromley. La data non è casuale. In quel giorno, infatti, ricorre il 40° anniversario della prima puntata del telefilm. Nel musical ha collaborato anche l'inimitabile Fonzie. Proprio così. L'attore Henry Winkler, infatti, è il consulente creativo dello spettacolo che è stato finanziato attraverso sottoscrizioni in rete che hanno portato a raccogliere ben 250mila sterline. Partecipa al progetto anche Garry Marshall, ossia il creatore della serie, che nello spettacolo si occupa della sceneggiatura.

A proposito del musical, Henry Winkler ha spiegato i motivi che lo hanno spinto ad impegnarsi in questo lavoro:

"La serie tv era ambientata negli anni 50, ma in realtà raccontava storie senza tempo. Quello spirito c'è anche nel musical. Richie Cunningham interpretato da Ron Howard era il personaggio principale, ma Fonzie ha saputo pian piano diventare uno dei punti di forza della serie. Non esistono piccoli ruoli, se reciti con amore e convinzione puoi crescere."

Ben Freeman interpreterà Fonzie nel musical, qui in posa con Henry Winkler
Ben Freeman interpreterà Fonzie nel musical, qui in posa con Henry Winkler
Tanti auguri
Tanti auguri "Happy Days", la serie compie quarant'anni
Intervista
Intervista "Fonzie" ma non lo riconosce, gaffe del giornalista della BBC
3.468 di antofox
I 60 anni di Ron Howard, da Richie di “Happy Days” all’Olimpo di Hollywood
I 60 anni di Ron Howard, da Richie di “Happy Days” all’Olimpo di Hollywood
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni