Arrivato alla sua 17esima stagione, Grey's Anatomy è ormai vicino all'ultima puntata che, con molta probabilità, andrà a chiudere definitivamente una delle serie televisive più longeve e amate di sempre. A rivelarlo è una delle storiche sceneggiatrici, ovvero Krista Vernoff, durante un'intervista a The Hollywood Reporter. La serie si avvicina sempre di più alla puntata conclusiva e ci sarebbero una serie di motivazioni che porterebbero a rivalutare l'idea di protrarre ancora il racconto incentrato sui singoli personaggi che hanno reso il prodotto di Shonda Rhimes, un vero e proprio gioiello della serialità americana.

La puntata finale sarà l'ultima delle 17 stagioni?

Krista Vernoff ha curato le prime sette stagioni di Grey's Anatomy, dopo un lungo periodo di stop, è poi tornata all'inizio della 14esima e adesso, stando a quanto rivelato alla nota testata, starebbe lavorando attentamente per mettere la parola fine alla serie, nel modo più soddisfacente possibile: "Sto lavorando a un finale di stagione che possa funzionare anche come series finale. Non è facile e non è proprio quello che vorrei fare”. Chiudere i battenti di un prodotto così longevo e di così grande successo, non è certo facile, si rischia di deludere le aspettative dei fan che da anni seguono con passione le vicende di Meredith Grey, e c'è proprio il suo ruolo uno dei motivi di maggiore incertezza. Il contratto, quasi ventennale, firmato da Ellen Pompeo, infatti, è in via di scadenza e l'attrice avrebbe chiesto un aumento del suo compenso, nonostante sia una delle interpreti meglio pagate per una serie televisiva. Ma, d'altro canto, si tratta pur sempre del prodotto di punta della ABC, uno dei medical drama più visti di sempre che ha avuto un successo internazionale e sarebbe difficile non tenerne conto davanti a determinate richieste.

Il futuro della serie

Altro motivo di grande dubbio è la pandemia. Con l'arrivo del Covid, infatti, le produzioni hanno subito un rallentamento non da poco, tanto che anche i nuovi episodi di Grey's Anatomy saranno disponibili in America a partire dall'11 marzo. Alla testata, Krista Vernoff, ha dichiarato di aver chiesto delucidazioni sul futuro della serie:

Ho chiesto alla produzione di avere notizie sul futuro della serie prima della fine di questa: devo sapere se sarà l’ultima perché prevedo alcuni cambiamenti per alcuni personaggi, ma devo sapere cosa succederà per adattarne il destino. Ho delle idee in entrambe i casi, ma una cosa è scrivere una chiusura definitiva per i personaggi, un’altra è scrivere qualcosa che mi permetta un minimo di cliffhanger e di ‘benzina’ per la prossima stagione. Sto cercando di lavorare a entrambi gli scenari.

C'è chi, invece, come Deadline ha rivelato che potrebbe esserci una stagione supplementare alla 17esima, creata appositamente per non chiudere in maniera brusca una serie così amata, che ha dovuto subire i rallentamenti della pandemia. Ma, al momento, non sembrano esserci notizie confermate dai vertici della ABC.