Se qualcuno pensava, in virtù dei fatti delle scorse ore, che la fiducia di Mediaset nei confronti di Barbara d'Urso potesse essere stata scalfita dalle polemiche attorno a questa edizione del Grande Fratello, si sbagliava di grosso. Il caso Baye, quello di Aida Niza, la vicenda relativa a Luigi Mario Favoloso, la fuga di buona parte degli sponsor, sono elementi che a quanto pare non hanno intaccato in nulla il rapporto della conduttrice con l'azienda, che stamattina avrà guardato con grande favore al 24% di share e oltre raggiunto dal programma nella puntata del 15 maggio.

Ed è proprio la d'Urso, in un'intervista al settimanale Oggi, a confermare che il suo legame professionale con l'azienda di Cologno Monzese è destinato a durare per lungo tempo. Come ha svelato la conduttrice, Mediaset le ha proposto un lunghissimo contratto anticipato che, è lei stessa a sottolinearlo, "è davvero fuori dal comune". Insomma, al di là della grande fiducia professionale, non c'è dubbio che Mediaset deve a Barbara d'Urso anche una certa riconoscenza, per l'abnegazione e lo stacanovismo instancabile mostrato in questi ultimi anni. Questo accordo contrattuale "atipico" potrebbe esserne in qualche modo spia.

E lei, che quest'anno è arrivata a condurre tre programmi in contemporanea, in onda per sei giorni alla settimana, compresa una prima serata, mostra di non avere alcuna intenzione di pensare al ritiro e alla pensione, nonostante i suoi 61 anni:

"Non ho paura del tempo, vivo tanto velocemente che faccio 3mila cose. Certo, forse invece ne ho paura, però non voglio averne e allora faccio, faccio, faccio, mi occupo, mi occupo, mi occupo in ogni minuto della giornata. Non ho il tempo per guardarmi allo specchio, ma se dovessi farlo vedrei una che ha tanta voglia di vivere, ridere, saltare, giocare. E se ci sono le rughe, pazienza. Cerco di non andarci, in pensione. Perché senza lavoro sarebbe complicato vivere, devo fare, fare, fare".