110 CONDIVISIONI

Gomorra 2, Cinzia Oscar contro la scena del vibratore: “Sono stata discriminata e offesa”

Non si placa la polemica innescata dalla cantante neomelodica Cinzia Oscar contro la produzione di “Gomorra 2”. La sua canzone “Nun so’ ‘na bambola” è stata associata ad una scena in cui il personaggio di Scianel canta con un vibratore in mano. La Oscar ritiene di essere stata discriminata e offesa artisticamente in quanto “ultima erede di Armando Gill”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di D.S.
110 CONDIVISIONI
Immagine

La puntata di Gomorra 2 andata in onda martedì 7 giugno ha generato grande polemica. A essere finita nel ciclone mediatico, è una scena in particolare: il personaggio di Scianel è stato ritratto mentre cantava davanti allo specchio. Fin qui nulla di singolare.

La donna, però, stringeva tra le mani un vibratore placcato in oro, usandolo come microfono. La breve sequenza ha divertito il popolo della rete. Diversa è stata la reazione di Cinzia Oscar, cantante del brano intonato da Scianel. Poco dopo la messa in onda dell'episodio, la neomelodica ha espresso il proprio disappunto su Facebook. In queste ore ha rilasciato un'intervista a Repubblica.it, nel corso della quale ha precisato ulteriormente la sua posizione.

Ha ribadito che, pur sapendo che la serie avrebbe usato la canzone “Nun so’ ‘na bambola”, non aveva idea della scena alla quale sarebbe stata associata: "Gli autori hanno solo rilasciato i diritti, ma non si sono interessati di niente e questo mi è dispiaciuto".

Le è stato chiesto, dunque, cosa l'abbia offesa di quella scena. La cantante ha replicato: "Non è giusto per una donna che venga discriminata in questo modo. […] La canzone parla proprio di una donna che non è una donna oggetto. […] Io pensavo che lei avesse in mano una spazzola, in un secondo momento, ho messo a fuoco di cosa si trattasse. Sapevo che il mio pubblico non avrebbe mai concepito una cosa del genere e così è stato. Il mio avvocato cercherà di capire dalla produzione di Gomorra che cosa è successo".

Cinzia Oscar: "Sono l'ultima erede di Armando Gill, non voglio pubblicità"

Alcuni internauti si dicono convinti che Cinzia Oscar abbia scatenato questa polemica solo per avere maggiore visibilità. In merito, ha commentato: "Io non volevo né pubblicità, né lo faccio per soldi, ma solo per difendere il mio lavoro e la mia immagine. […] Io vengo da una famiglia di musicisti e di attori e sono l'ultima erede di Armando Gill, per cui questa notorietà di tre minuti e qualcosa, di questa canzone e di quella signora con l'oggetto in mano, mi hanno disturbato proprio artisticamente". Infine, ha dichiarato che non era solita vedere Gomorra:

"Gomorra non la seguivo, perché basta scendere per strada e ti trovi in prima persona come i protagonisti di Gomorra. Io ho acceso il televisore quella sera, perché gli autori mi hanno detto che la canzone era stata presa".

110 CONDIVISIONI
Cinzia Oscar contro Gomorra 2, un suo brano nella scena del vibratore: "Denuncio la serie"
Cinzia Oscar contro Gomorra 2, un suo brano nella scena del vibratore: "Denuncio la serie"
Gomorra 2, questa sera muore un personaggio fondamentale
Gomorra 2, questa sera muore un personaggio fondamentale
Gomorra 2, Salvatore Esposito: "All'inizio non mi filavano, oggi ricevo proposte sessuali"
Gomorra 2, Salvatore Esposito: "All'inizio non mi filavano, oggi ricevo proposte sessuali"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni