La fiction del giovedì di Rai Uno, Mentre ero via, diretta da Michele Soavi e scritta da Ivan Cotroneo con protagonisti Vittoria Puccini e Giuseppe Zeno ha già ottenuto nelle sue precedenti puntate un certo successo. Stasera, 11 Aprile alle 21.20 andrà in onda la terza puntata.

Interprete di fiction di successo

Giuseppe Zeno, dopo il successo di fiction come Il Paradiso delle Signore, Tutto può succedere e Scomparsa, torna su Rai Uno come protagonista. In Mentre ero via interpreta Stefano, fratello del presunto amante di Monica, Vittoria Puccini, e padre di un figlio adolescente interpretato dall'energico Carmine Bruschini, protagonista nel ruolo di Leo nella fiction Braccialetti Rossi. Stefano nel corso della storia si troverà ad aiutare Monica a rimettere insieme i pezzi di una vita che non le appartiene più dopo quattro mesi di coma, in seguito ad un incidente terribile che le ha portato via otto anni di ricordi.

Il primo lavoro con Vittoria Puccini

In una recente intervista a Tv Sorrisi e Canzoni l'attore napoletano ha tessuto le lodi della sua compagna di set dicendo "Con Vittoria è stato un piacere lavorare, è un’attrice di un grande valore, con una profonda maturità: è pronta per affrontare qualsiasi personaggio". Parlando della fiction invece ha rivelato "Vi assicuro che ci saranno un sacco di colpi di scena. Nulla è come sembra. La fiction è girata a Verona, ma  in realtà potrebbe essere ambientata ovunque. Verona simboleggia una realtà di provincia dove tutto può essere camuffato facilmente e dove le apparenze di una certa borghesia sono facili da smascherare".

"Un ricordo da custodire? La nascita di Angelica"

Attore affermato e amato dal pubblico, Giuseppe Zeno fin dagli inizi della sua carriera custodisce gelosamente la sua vita privata, rivelandosi tra gli interpreti più riservati della Tv. Ma per il fatto di essere protagonista di una fiction in cui la memoria e la necessità di dover recuperare stralci di vita vissuta la fanno da padrone, alla domanda su quale ricordo degli ultimi anni conserverebbe,  risponde attingendo proprio dalle esperienze della sua sfera privata: "La nascita di mia figlia Angelica, non vorrei dimenticarla per niente al mondo".