Giulio Berruti, l'attore 36enne e odontoiatra specializzato in ortodonzia, si è vaccinato con AstraZeneca sabato, 10 aprile 2021, così come dimostra un post sul profilo Instagram del compagno di Maria Elena Boschi. Inutile dirlo, il post ha scatenato un vero e proprio caso perché Berruti è "troppo giovane". Per molti infatti il compagno della deputata di Italia Viva grazie alla fama di attore ha scalato le liste d'attesa per vaccinarsi. Ma Berruti si è subito difeso, spiegando in alcune stories il motivo per cui si è potuto vaccinare nonostante la giovane età: “Ho seguito le indicazioni dell’Ordine dei Medici”.

Il post di Berruti mentre si vaccina 

La foto della somministrazione del vaccino anti Covid è stata pubblicata quattro giorni fa: "Prima dose fatta. #vaccinatevi #senza paura", scriveva il fidanzato della Boschi sotto al post. Nella foto l'attore con il braccio scoperto, una maglietta bianca e un'immancabile mascherina, mostra trionfante un pollice all'insù. Lo sguardo è quello di chi può finalmente sentirsi più sicuro dal virus dopo essersi fatto iniettare la prima dose di vaccino anti-Covid. Così come dimostra un messaggio dell'Asl Roma 1, reso noto in una story sul suo profilo, Berruti si è vaccinato (con AstraZeneca) lo scorso sabato pomeriggio.

Il caso nato dopo la vaccinazione

Il caso sul vaccino anti-Covid somministrato a Berruti nasce proprio sotto al post. Tra i numerosi commenti sotto la foto – tra cui uno dello stesso attore sul suo stato di salute dopo la vaccinazione: "ore dopo tutto bene, solo lievi sintomi influenzali per ora, nulla di non sopportabile" –  l'allusione a corsie preferenziali, data la giovane età di Berruti (che ha 36 anni) e il suo essere un personaggio noto: "Beato te. A noi poveri comuni mortali ci vaccineranno nel 2000 e mai"; "Chissà perché ma tra quei pochi odontoiatri che conosco nessuno è ancora vaccinato"; "Ho una collega malata oncologica di 48 anni con fragilità e non è ancora stata contattata per il vaccino. Vogliamo parlarne?".  Tra i vari commenti persino quello di un utente, che Berruti definisce "un amico un po' Birbante", che scrive: "Non sapevo che avevi 80 anni".

I commenti saranno forse nati anche per via di un post pubblicato nemmeno una settimana fa in cui Berruti con gli abiti del mestiere (e quindi dell'odontoiatra e attore) scriveva "è tutta scena. #Dr.G". E infatti un utente sotto alla famosa foto che ha scatenato il caso scrive: "Se non eserciti la professione per senso civico dovresti lasciare la dose a chi ne ha veramente bisogno!".

La difesa di Berruti

Rispondendo ad un utente Berruti ha iniziato quella che sarebbe stata una lunga difesa con una serie di stories: "Non so in quale regione viva ma nel Lazio si prevedeva di vaccinare – a detta dell'ordine dei medici – tutti gli odontoiatri entro il mese di febbraio. Ho tantissimi colleghi medici e odontoiatri più giovani di me e tutti sono già vaccinati da tempo. Io, a detta della Asl, sono risultato tra gli ultimi", così Berruti sotto il commento di un utente. E poi una serie di stories: un post dell'Ordine dei medici della provincia di Roma  (a riprova dell'affermazione che la regione Lazio aveva annunciato entro febbraio la vaccinazione di tutti gli odontoiatri); il messaggio dell'Asl ricevuto il 31 marzo della convocazione per eseguire il vaccino;  i messaggi scambiati con una sua collega dottoressa. E ancora una sorta di curriculum in cui spiega: "Per chi non lo sapesse ho studiato come dentista per 11 anni e ho preso una specializzazione in estetica del sorriso e ortodonzia. Lavoravo come attore per pagarmi le spese e oggi mentre giro i film, lavoro ancora come dentista. Mi considero una persona comune".

La difesa dei fan e il silenzio della Boschi

È pur vero che tra i tanti attacchi, in molti si sono mossi in difesa dell'attore: sotto al post c'è chi ha ipotizzato che Berruti fosse una persona con fragilità per patologie; mentre qualcun altro giustamente ha ricordato che Berruti "esercita anche come odontoiatra quando non è sul set". Intanto almeno fino a questo momento non è arrivato nessun commento dalla fidanzata dell'attore, Maria Elena Boschi.

Le parole della Boschi sul caso Scanzi

A gennaio abbiamo assistito a un confronto senza esclusioni di colpi tra Lilli Gruber e Maria Elena Boschi. Da un lato l’onorevole ed ex ministra per le Riforme  Costituzionali Maria Elena Boschi, dall’altro la giornalista e conduttrice di Omnibus su La7, Lilli Gruber. Durante un'intervista in cui la Boschi era chiamata a spiegare i motivi della rottura di Italia Viva con la maggioranza che sosteneva il governo Conte, la giornalista se l'è presa con la deputata toscana perché a suo dire non era concepibile che un personaggio politico come lei si scattasse dei selfie all'aperto in compagnia del fidanzato senza indossare la mascherina. Inutile dirlo ne è nato un caso e la Boschi si è più volte scagliata contro il programma e i suoi ospiti. In particolare la deputata di Italia Viva ha pubblicato un post su Facebook contro Andrea Scanzi, dopo che si è vaccinato come riservista in Toscana.