Giovanni De Pasquale e Luisana Simeoli, la coppia protagonista assoluta della puntata di sabato 15 febbraio 2020 di "C'è posta per te", ha sospeso gli account Facebook dopo che su di loro si è abbattuta l'ira dei telespettatori. Complice il grande trasporto e il grande seguito che il ‘people show' di Canale 5 riesce a creare  (solo sabato: 5.4 milioni di spettatori), nelle ore immediatamente successive alla trasmissione, tantissimi utenti si sono riversati sulle pagine Facebook dei due protagonisti per attaccare il loro atteggiamento.

I commenti e gli insulti dei telespettatori

Anche Maria De Filippi in puntata, aveva stigmatizzato apertamente il loro comportamento nei confronti della madre di lui, chiamata "mostro" dalla nuora: "Un giorno sarai madre anche tu e spero che avrai un figlio maschio e che la fidanzata si comporti come te", questo uno dei messaggi che si sono successivamente moltiplicati e trasformati in insulti. Così, la coppia ha cancellato gli account Facebook.

Cosa è successo a C'è Posta per Te

Giovanni e Luisiana stanno insieme da ben 5 anni, ovvero da quando avevano 17 anni. La loro storia d'amore fa incrinare definitivamente il rapporto tra Giovanni e la madre di lui, Flora. Il ragazzo lavorava in un mercato, ma incontrata Luisana, decide di cambiare abitudini e fare il parcheggiatore abusivo, un mestiere che la madre di lui non approva. Da questo momento, Flora contrasta apertamente le scelte di cuore del figlio allontanandolo da casa. Il ragazzo viene quindi accolto a braccia aperte dalla famiglia di Luisana. Il confronto in tv è uno stillicidio. La madre ripete le sue scuse, i ragazzi non le accettano fino a quando Luisana interviene duramente, definendo la suocera "un mostro". Parole avallate anche da Giovanni. Questo è il comportamento che ha disturbato la stessa Maria De Filippi in studio e che ha scatenato l'ira dei telespettatori a casa.