69 CONDIVISIONI

Gigi D’Alessio da Broadway a “Porta a Porta”: “Non mollare mai” è un inno”

Ospite di “Porta a Porta”, il cantautore napoletano è reduce da un tour di successo in Canada e negli States e un primo posto nella classifica World Music Chart di Billboard.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Simona Saviano
69 CONDIVISIONI
Immagine

La trasmissione "Porta a Porta" ha ospitato Gigi D'Alessio e il suo pianoforte. Reduce da un tour in Canada e USA, il cantautore racconta un suo piccolo record: con il suo ultimo disco "Ora", uscito lo scorso 19 novembre, ha raggiunto il primo posto nella World Music Chart di Billboard. Protagonista di un'intervista intervallata da strofe e ritornelli intonate al pianoforte, l'artista napoletano si è sottoposto di buon grado alle domande di Bruno Vespa, che hanno investigato sugli albori della sua carriera e sull'influenza dei grandi nomi della canzone napoletana sulla propria formazione. La canzone a cui è molto legato è "Non mollare mai":

E' la canzone diventata un inno, "Non mollare mai". Ha aiutato a superare momenti difficili a tante persone, è la voglia di continuare ad andare avanti, contro le malattie e lo sconforto. Me la canto da solo spesso. Il segreto del successo è non mollare mai e pensare sempre in grande.

Gigi D'Alessio esprime la sua anima "napoletana doc" raccontando di essere una di quelle persone che "pensa" in lingua napoletana:

Io penso in napoletano, già parlare in italiano è una traduzione. Se ci mettiamo anche l'inglese diventa problematico. Io penso, ragiono e sogno in napoletano: è una lingua, non un dialetto. In compenso ho una mente molto allenata.

Il pubblico in studio intona "Non dirgli mai"
Il pubblico in studio intona "Non dirgli mai"

"La musica mi ha regalato sia la vita che il successo" – Il cantautore ha raccontato le radici del suo successo e dell'amore per la musica. Partito da autodidatta, si è poi iscritto al Conservatorio di Napoli: "La musica mi ha regalato sia la vita che il successo". D'Alessio riceve i saluti di Sergio Assisi, Caterina Balivo, il calciatore Zuniga e, spronato dal conduttore, si lancia in un vero e proprio medley al pianoforte senza tempo: da Chopin a Carosone in un giro di scale, terminato con la celeberrima "Maruzzella" di Carosone. Gigi racconta l'incredibile esperienza che è stata cantare con Liza Minelli, tra le artiste più umili che abbia mai incontrato. I giornalisti Rai hanno intervistato alcuni abitanti del capoluogo partenopeo che hanno dimostrato il proprio affetto verso il musicista:

Gigi appartiene a Napoli per quello che canta: appartiene alla sua città. Era determinato già da piccolo. E' semplice, spontaneo, adora la famiglia: gli piace stare a tavola insieme alla sua famiglia.

Immagine

L'amicizia con Maradona – D'Alessio racconta anche il suo rapporto con il calcio e la sua amicizia con Diego Armando Maradona, incontrato in più occasioni:

Maradona l'ho incontrato da poco, è cambiato: diventare nonno l'ha trasformato. Ci ha messo un po' ma è diventato più maturo.

Anna Tatangelo e Gigi – Il pubblico ospite di "Porta a Porta" lo accompagna mentre suona al pianoforte la hit "Non dirgli mai", lasciando basito il conduttore che ironico lancia una frecciatina: "Te li sei portati da casa?". Immancabile il momento "gossip", le giornaliste di Rai Uno hanno intercettato in strada Anna Tatangelo; qualche minuto prima Gigi aveva raccontato in pochi secondi la sua storia d'amore con la collega e cantante:

Anna aveva 15 anni: l'ho incontrata a Milano e le proposi di cantare una canzone con me, "Un nuovo bacio". Lei mi rispose subito di sì. Dopo questa canzone non nutrivamo una simpatia molto forte, ma in Australia è scoppiato il grande amore. Lei aveva 18 anni.

Immagine

La Tatangelo ha aperto una piccola finestra sulla sua vita privata e quotidiana con Gigi D'Alessio, confessando che il suo compagno è un padre molto affettuoso con Andrea:

Il nostro è un amore come tanti altri: Gigi non è molto romantico, preferisce raccontarsi in musica. All'inizio era uno scoop per tutti, adesso hanno capito che è una storia consolidata. E' un padre come tutti, lavora molto ma quando c'è, lui e Andrea stanno sempre insieme. Vivere con un cantante ha dei lati positivi, c'è più comprensione: ci si capisce meglio.

69 CONDIVISIONI
Bruno Vespa "trema": la Rai taglia anche su Porta a Porta
Bruno Vespa "trema": la Rai taglia anche su Porta a Porta
Beppe Grillo fa meglio di Renzi negli ascolti a "Porta a Porta"
Beppe Grillo fa meglio di Renzi negli ascolti a "Porta a Porta"
Bruno Vespa ai gay: "Cercate di diventare etero? Porta a porta è fatta per voi"
Bruno Vespa ai gay: "Cercate di diventare etero? Porta a porta è fatta per voi"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views