Un gesto importante, quello di Gessica Notaro, che si è fatta notare nel corso della conferenza stampa di Sanremo 2020, a poche ore dalla seconda serata del Festival, mostrando la foto di Junior Cally con la maschera. Se si parla di donne e di lotta alla violenza, difficilmente qualcun altro sarebbe potuto intervenire in modo più forte di lei, ex Miss balzata agli onori della cronaca per essere stata sfregiata con l'acido dal suo ex fidanzato nel 2017. Grande portatrice delle lotta contro la violenza sulle donne, finora, su Sanremo 2020, Gessica Notaro era rimasta piuttosto in disparte. Un silenzio spiegato in conferenza stampa per la sua volontà di non generare polemiche. Ha preferito fa passare un messaggio positivo, senza troppe parole. D'altronde, di parole da spendere ne servono poche quando i segni della battaglia che ha vissuto, li porta indelebili sul volto.

Gessica Notaro e la foto di Junior Cally con la maschera

Un silenzio, quello dell'ex Miss Romagna, che non poteva durare a lungo. Come spesso ha fatto, questa volta Gessica Notaro è intervenuta a suo modo, forte, provocatorio, sfrontato, sollevando un foglio dal tavolo e mostrando alla platea di giornalisti e fotografi davanti a lei la fotografia di Junior Cally. Borchie, strass luccicanti sulla maschera dell'artista, simili a quelli che porta lei sull'occhio sinistro, per nascondere i segni della sua personale tragedia.

Entrambi abbiamo la maschera, lui per fare show e idolatrare alla violenza e io per rimediare a una violenza subita.

"La faccia e il cuore" con Ermal Meta

Ospite del Festival, la giovane showgirl riminese ha fatto il suo debutto all'Ariston ieri, nel corso della prima serata del Festival. Il messaggio era già contenuto nella sua presenza al Festival, ma con la sua esibizione sul palco ha fatto sì, ancora una volta, che il suo dramma diventasse simbolo di una battaglia di tutti e della sua voglia di riscatto. "Una donna forte e dal grande talento", così Amadeus ha introdotto Gessica Notaro che ha cantato insieme ad Ermal Meta "La faccia e il cuore", brano scritto da Antonio Maggio, che si ispira alla sua storia.