Gerry Scotti e il suo “Chi vuol essere milionario?” si trasferiscono in Polonia. A scriverlo è il settimanale Oggi che anticipa il trasloco della produzione all’esterno dei confini italiani. La nuova edizione del celebre game show non avrà a fargli da cornice gli studi di Cologno Monzese, diversamente da quanto è sempre accaduto. Allestito appositamente per l’occasione uno studio della televisione polacca. La ragione? Mediaset avrebbe operato in maniera tale da ottenere un’“ottimizzazione dei costi”.

Le novità della nuova edizione

Chi vuol essere milionario?” torna in una nuova formula, rivisitata rispetto alla precedente. Innanzitutto, lo show andrà in onda in prima serata con 4 appuntamenti su Canale5 precedentemente registrati, e non nella fascia preserale come sempre accaduto fino a questo momento. Restano centrali le 15 domande previste per arrivare al milione, ma cambia la strategia degli aiuti. Confermati il “50 e 50” e il suggerimento del pubblico in studio. La telefonata a casa sarà sostituita dal suggerimento di un amico esperto presente in studio, e sarà introdotto un quarto aiuto: il “Chiedilo a Gerry”, che consisterà in un vero e proprio consiglio da parte del conduttore.

Ancora ignota la collocazione in palinsesto

Per il momento, Mediaset non ha confermato al data della messa in onda delle 4 puntate evento. A fornire qualche indicazione in tal senso è stato Scotti che, a Sorrisi, ha rivelato: “Stiamo preparando quattro prime serate, che andranno in onda entro la fine dell’anno, esattamente come lo avete sempre visto e amato, con piccole novità”. È stato il palinsesto del canale britannico ITV il primo a riproporre la messa in onda del format “Who wants to be a millionaire?”, una breccia che aveva già fatto immaginare il ritorno in grande stile di uno dei quiz più amati di sempre, tanto da essere stato esportato in tutto il mondo.