Netflix e The JackaL insieme per la prima volta, con Cattleya, per la produzione di una nuova serie originale, Generazione 56K. La serie è la prima comedy italiana prodotta da Netflix e sarà disponibile in tutti i 190 paesi in cui il servizio è disponibile, nel 2021. Le riprese sono iniziate da poco e si svolgeranno tra Roma, Procida e Napoli.

La trama di Generazione 56K

Generazione 56K mette al centro la storia di Daniel (Angelo Spagnoletti) e Matilda (Cristina Cappelli) che si conoscono da giovanissimi e si innamorano da adulti. Con gli amici di sempre, Luca (Gianluca Fru) e Sandro (Fabio Balsamo), sono il simbolo della generazione 56K, quella dei primi modem, testimoni di un'adolescenza travolta dall'arrivo di internet nella loro adolescenza. La relazione tra Daniel e Matilda rivoluzionerà i rapporti con tutti, li costringerà a fare i conti con il passato e fronteggiare la parte più pura di loro stessi, una parte che sembrava dimenticata.

La produzione della serie

Generazione 56 si compone di otto episodi e comprende un arco temporale che viaggia dal 1998 fino ai giorni nostri. La serie è basata su un'idea originale di Francesco Ebbasta, da lui scritta insieme a Costanza Durante, Laura Grimaldi e l'head writer Davide Orsini. I primi quattro episodi sono girati da Francesco Ebbasta, Alessio Maria Federici firma la regia dei restanti quattro episodi. La serie è prodotta da Cattleya – parte di ITV Studios – in collaborazione con The JackaL, gruppo Ciaopeople.