Hollywood interrompe le produzioni televisive e i film a causa della nuova ondata di Covid-19. La Californi, in particolare, è sotto grande sofferenza registrando un contagio ogni sei secondi. A parlare, dichiarando lo stop a tutte le attività, è una vecchia conoscenza della televisione italiana, Gabrielle Carteris. Proprio lei: Andrea di Beverly Hills 90210 che ricopre la carica di presidente di SAG-AFTRA: la Screen Actors Guild – American Federation of Television and Radio Artists è il sindacato che rappresenta oltre 160 mila attori americani. "Dobbiamo avere il coraggio di fermarci" ha dichiarato Gabrielle Carteris "non siamo al sicuro. I pronto soccorso degli ospedali sono pieni e i pazienti muoiono nelle ambulanze, in attesa di cure mediche".

Le dure parole di Gabrielle Carteris

La California sta registrando un contagio ogni sei secondi a causa del coroanvirus, con numeri di ricoveri e di decessi altissimi. Ecco perché le corporazioni e i sindacati a Hollywood stanno imponendo lo stop agli attori e alle produzioni. Ecco le parole di Gabrielle Carteris:

Gli ospedali della California meridionale stanno affrontando una crisi che non abbiamo mai visto prima. I pazienti muoiono nelle ambulanze in attesa di cure perché i pronti soccorsi degli ospedali sono sopraffatti. Questo non è un ambiente sicuro per la produzione in persona in questo momento.

Tutte le produzioni che si sono fermate

Già la scorsa settimana, numerose produzioni si erano bloccate con l'aumento dei contagi. La Warner Bros. ha annunciato lo stop alle serie tv "Mom", "B Positive", "Bob Hearts Abishola", il drama "Shameless" e "You", la popolare serie tv di Netflix. Anche la Universal oggi ha annunciato lo stop a sei titoli. Variety, il magazine americano, annuncia che sedici show della 20th Television e della ABC hanno prolungato le loro pause di produzione. Si prospetta di nuovo un lungo stop per il settore dell'intrattenimento.