Venerdì 8 novembre la Rai onorerà a modo suo i tre vigili del fuoco rimasti uccisi nella cascina di Alessandria pochi giorni fa. I funerali solenni di Matteo Gastaldo, Marco Triches e Nino Candido verranno trasmessi in diretta su Rai1, a partire dalle 10.50, in diretta dal Duomo di Alessandria.

La diretta sarà a cura della redazione del Tg1, che in questi ultimi giorni successivi ai fatti ha dedicato ampio a spazio all'accaduto, essendo peraltro la prima redazione a far ascoltare in diretta televisiva l'agghiacciante telefonata del carabiniere Roberto Borlengo, che nonostante le ferite indica ai suoi colleghi dove si trova e indirizza i soccorsi: “Fate in fretta, è crollato tutto, stiamo morendo”.

Proseguono intanto le indagini relative all'esplosione, la cui natura è stata subito ritenuta dolosa, ma i cui contorni restano incerti. "Chi l'ha fatto, lo ha fatto per uccidere". È il procuratore di Alessandria, Enrico Cieri, a fare il punto sulle indagini relative all'esplosione della cascina a Quargnento, nella provincia di Alessandria, dove nella notte tra lunedì e martedì sono morti tre vigili del fuoco, Matteo Gastaldo, Marco Triches e Antonino Candido.

Per il procuratore di Alessandria “è chiaro che il gesto non si inquadra in ripicche di vicinato, ma è ben più grave". "L'attività investigativa continua, è stato conferito l'incarico al Ris di Parma per l'acquisizione di tutte le possibili tracce sui reperti che a mano a mano vengano raccolti, da quelli biologici a quella dattiloscopici. Questo è un lavoro che parte oggi è andrà avanti fin quando sarà necessario, così come continua l'attività sul luogo di bonifica e messa in sicurezza dell'area", ha spiegato. Gli accertamenti proseguono anche con "l'acquisizione delle memorie delle telecamere di videosorveglianza della zona, per verificare la presenza e i movimenti di auto e persone" e ascoltando persone “per comprendere meglio cosa sia successo e chi abbia commesso l'atto scellerato".