Francesca Fialdini, ospite di TvTalk, ha parlato del programma ‘Da noi…a ruota libera'. La conduttrice ritiene di aver trovato finalmente il contenitore adatto a lei: "Finalmente stiamo andando verso le cose che sento più adatte a me. C'è un grande spirito di squadra che è unito a un gusto che ci accomuna rispetto alle tematiche femminili, rispetto a quello che vorremmo dalle storie d'amore, uscendo fuori dai sentimentalismi". Al contrario, non le mancherebbe affatto ‘La vita in diretta‘.

Non condivide le scelte de ‘La vita in diretta'

A chi le ha chiesto se le manchi il rapporto quotidiano con il pubblico che aveva grazie a ‘La vita in diretta', Francesca Fialdini ha replicato che più che la presenza costante in tv, non le manca proprio il programma che conduceva fino a qualche mese fa:

"Spero che il pubblico non si offenda, no, non mi manca. Amo il pubblico che mi ha seguito e che continua anche in parte a seguirmi la domenica. Quel tipo di impegno specifico, indipendentemente dalla diretta quotidiana o meno, oggi non mi manca. Avevo bisogno di prendere la giusta distanza rispetto a certe tematiche che in fondo non ho mai condiviso. Non ne ho mai fatto mistero di non condividere scelte che allungassero la cronaca nera parlando di attualità, quando non necessariamente l'attualità avrebbe dovuto portarci in quella direzione. Preferivo un alleggerimento che alle volte facevamo fatica a portare. Indipendentemente da chi conduce ‘La vita in diretta', è il format che andrebbe rivisto".

Non ha mai seguito Lorella Cuccarini e Alberto Matano

Quando le è stato chiesto di esprimere un parere sulla conduzione di Lorella Cuccarini e Alberto Matano, ha svelato candidamente di non averli mai seguiti: "Cosa penso della conduzione di quest'anno? Scusatemi Lorella e Alberto ma non vi ho mai visto. Solo una volta…ero collegata con loro per una breve partecipazione. Non ho mai avuto modo di vederla. Però, per quanto sia stata un'esperienza formativa e difficile, posso dire di aver incontrato persone meravigliose che dovrebbero avere la possibilità di esprimersi di più. Parlo degli autori".