Francesca Cipriani racconta la sua terribile esperienza a Domenica Live, avvenuta quando aveva solamente 19 anni e lavorava in un negozio di Sulmona, la sua città natale. La showgirl non aveva mai parlato prima d'ora di questo tragico episodio e nel salotto di Barbara D'Urso è ritornata a quel momento di 17 anni fa.

Il racconto di Francesca Cipriani

La notizia della scampata violenza è stata raccontata di recente proprio dalla showgirl che in diretta tv ha poi sottolineato come quel momento sia stato agghiacciante: "Lavoravo in quel negozio da poco e mentre stavo chiudendo cassa, il titolare ho notato che il titolare era andato a chiudere le porte d'entrata, le aveva sbarrate. Poi è venuto dietro di me, era un uomo possente, alto 1,95 e io che non sono una ragazza mingherlina provavo a divincolarmi e non ci riuscivo, ero bloccata al bancone". Furono attimi di panico e terrore, nei quali la giovane Cipriani era impossibilitata a muoversi e a cercare una via d'uscita, come continua a raccontare a Barbara D'Urso:

Aveva chiuso le porte non potevo scappare. Non urlavo perché quasi mi è mancato il respiro, infatti lui deve essersi accorto che io non stavo bene perché ha iniziato sentirmi il battito cardiaco, deve essersi spaventato perché io sono svenuta. Lui ha aperto tutte le porte e io appena ho ritrovato le forze sono scappata. Fuori c'era mia madre in macchina che era venuta a cercarmi e subito capì che era successo qualcosa.

Il messaggio della madre

L'arrivo della madre fu un bagliore di luce nel buio, una salvezza. Francesca Cipriani racconta di essere stata portata immediatamente al pronto soccorso perché sua madre aveva intuito che fosse successo qualcosa di grave e una volta in ospedale, anche i medici si resero conto del suo evidente stato di shock. Come dichiarato poi dalla ex Pupa, l'uomo in questione è stato poi denunciato: "Lo aveva fatto anche ad un'altra donna che lavorava nel suo negozio prima di me, ma l'ho saputo solo dopo. Queste persone vanno denunciate sempre" ha concluso la 36enne.