"Nessuna chiusura anticipata di Gran Tour", precisa la Rai, dopo che nelle scorse ore aveva preso il largo le voci su una possibile fine prematura del programma. Per la verità, nel rispondere, la Rai conferma quanto si stesse dicendo, ovvero che il programma chiuderà prima del previsto, ovvero il 23 agosto anziché il 30 agosto. Le ultime due puntate, che sarebbero dovute andare in onda in due settimane differenti, verranno accorpate in prima e seconda serata, così da lasciare uno slot libero a Rai1 per la collocazione di una programmazione alternativa. "La rete –  prosegue la nota di viale Mazzini – ha deciso di accorpare le ultime due puntata che in andranno in onda in prima e seconda serata venerdì 23 agosto".

Una decisione, quella dell'azienda di servizio pubblico, che conferma di fatto le difficoltà del programma della Cuccarini, partito da un dato di share di per sé non esaltante, poco più del 12%, poi calato vertiginosamente nelle successive due puntate. Forse per errore di collocazione, trattandosi di un programma di divulgazione culturale trasmesso al venerdì sera, fatto sta che il programma non ha saputo intercettare i gusti del pubblico e rischia anche di penalizzare il ritorno in Rai di Lorella Cuccarini, che verrà sancito definitivamente dal suo approdo a "La Vita in diretta", programma che condurrà insieme al mezzobusto del Tg1 Alberto Matano.

L'operazione di "Grand Tour", immaginata come prodroma rispetto all'impegno quotidiano al via nel mese di settembre, potrebbe finire per influire negativamente sull'accoglienza del pubblico al definitivo ritorno della conduttrice sulla rete più seguita d'Italia.

"Grand Tour" chiuderà quindi il prossimo venerdì, 23 agosto, con due puntate consecutive. Il programma è condotto da Lorella Cuccarini insieme ad Angelo Mellone e Peppone, che esplorano alcuni luoghi dell'Italia per raccontarne le bellezze d'Italia e le caratteristiche dei luoghi più belli della penisola.