video suggerito
video suggerito
Sanremo 2018

Fiorello rompe gli schemi a Sanremo: “Dirò per chi voto appena esco, per creare scompiglio”

Sarà la presenza più attesa all’Ariston della prima serata del Festival di Sanremo 2018 e Fiorello, in sala stampa, ha ironicamente messo subito in chiaro le sue intenzioni.
A cura di Andrea Parrella
28 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Una certezza fino a che resterà imprevedibile. Questo è Fiorello, che si prepara a irrompere all'Ariston nella prima serata del Festival di Sanremo 2018. Baglioni lo ha convinto con un messaggio, non si presentava sulla riviera ligure a Febbraio da 16 anni, sebbene tutti i direttori artistici e conduttori passati a Sanremo in questi anni lo abbiano esplicitamente invitato.

Fiorello ospite della prima serata di Sanremo 2018

"Chiunque avrebbe accettato l'invito di Baglioni dopo il suo messaggio, infatti aprirò il mio numero leggendolo". Manco a dirlo la star del giorno è lui, anche e soprattutto in virtù del forfait di Laura Pausini, che a causa di una laringite ha fatto slittare la sua presenza all'Ariston alla finale di sabato prossimo:

Ora sono andato a vedere il terreno di battaglia, l’ultima ultima volta sono stato qui 16 anni fa: non sai mai se sei all’altezza della situazione quando vedi un scenografia come questa, e poi io ho quest’ansia da prestazione che è il mio difetto di fabbrica. Anche la recita scolastica di mia figlia mi mette agitazione

Intrattiene i giornalisti in sala stampa facendo lo scalda-pubblico, tormentone di queste ultime ore, con la gag dell'orario di ingresso ancora non deciso e la "lite" con Baglioni: "il giochetto sull’orario è vero, non so ancora se arriverò all’inizio o farò qualcosa a metà serata – poi aggiunge – Dire che non ho preparato niente è una bugia, ma dire che ho preparato poco è la verità".

Il primo Festival di Fiorello

Il ricordo va, inevitabilmente, a quella prima volta al Festival, nel 1995, una partecipazione tra l'altro rovinata dalla morte del padre in quegli stessi giorni: "Era il 1995, io ero come Fedez, Chiara Ferragni e Belén messi insieme, mi davano già vincitore anche dell’edizione successiva e invece arrivai quinto, fu la mia prima sconfitta eclatante". 

La dichiarazione di voto di Fiorello

La cosa certa è che lo showman siciliano sia tra i pochi a potersi permettere di dire qualsiasi cosa in Italia, ad esempio il tema della politica che quest'anno è particolarmente delicato, visto il clima di par condicio e le elezioni alle porte. E quindi lui rompe il ghiaccio così: "Io dirò per chi voto, subito appena esco, per creare scompiglio…". E mentre si fa fatica ad associare a Fiorello il concetto di tensione per la presenza su un qualsiasi palco con un pubblico dinanzi a sé, lui carica di importanza questa serata:

È da tanto che non mi prendevo un bagno di adrenalina così. Certo la mia carriera dipende da stasera: se va male saluto tutti e me ne vado, mi toccherà fare solo teatro e radio. Ma sapete come siamo noi dello spettacolo, diciamo una cosa e poi la cambiamo, siamo peggio dei politici.

28 CONDIVISIONI
314 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views