Dopo la puntata di "Striscia la notizia" che ha mostrato la rabbia di Federica Panicucci fuori onda mentre Francesco Vecchi, suo collega a "Mattino 5", non chiudeva il suo spazio sforando con i tempi e impedendo alla conduttrice di mandare in onda il suo blocco, la puntata di questa mattina di "Mattino 5" si apre con le prevedibili scuse della collega al "giovane" Vecchi.

Le scuse di Federica Panicucci

È stato un momento dove si è palesato molto imbarazzo tra i due, un'ascia di guerra sotterrata solo per il quieto vivere. La Panicucci chiede scusa in pubblico: "Sono umana e posso sbagliare". Lui accetta le scuse però ammette di esserci rimasto molto male.

Sicuramente avrai visto quello che è successo ieri. Chiedo scusa a te e al pubblico. Sono umana e queste sono cose che possono capitare. Ero molto nervosa, ed è una cosa che può succedere a tutti noi.

Una pietra sopra ma a settembre cosa succederà?

Francesco Vecchi promette di metterci una pietra sopra ma il discorsetto di scuse è sembrato davvero di circostanza. Una sensazione che passa soprattutto dai social network, da quanti hanno assistito alle parole di Federica Panicucci in diretta. Come la Panicucci ha minacciato nel corso dei suoi fuori onda, "a settembre" qualcuno potrà dispiacersi di più. È la fine di un idillio professionale?

La ricostruzione di Striscia la Notizia

La ricostruzione di "Striscia la Notizia" palesa un'insofferenza di base di Federica Panicucci nei confronti del collega Francesco Vecchi, reo di prendersi sempre più spazio del dovuto. Nonostante dalla regia spiegano alla Panicucci di avergli fatto segno di restituire linea e chiudere, Vecchi va avanti e allora la conduttrice perde le staffe.

No a me non me ne frega un caz** però oggi eh. Non me ne frega un caz**. Eh non me ne frega un caz**. Guarda, io te lo dico Daniè, questo è un cretino. Se tu gli dici che deve chiudere, deve chiudere. A me non me ne frega un caz**. Cioè cosa faccio? Rientro, do la pubblicità, rientro, do la pubblicità? No, fammi capire. Cosa faccio? E che caz**, dai su. Ma dai, ma non esiste. Chiudi dai, chiudi, chiudi.

Quando Vecchi saluta il pubblico, aggiunge le scuse alla Panicucci: "Chiedo scusa a Federica per il ritardo". La sua replica è chiarissima: "Quando a settembre sarai a casa tua poi ti dispiacerà un po' di più, vedrai. Testa di caz**, io i miei minuti li voglio recuperare. Non mi rompessero il caz**".