10 Ottobre 2016
17:04

Fabio: “Mingo e io non andavamo d’accordo, organizzava i servizi con sua moglie”

Fabio De Nunzio, del duo “Fabio e Mingo” di “Striscia la notizia” è stato completamente scagionato dall’accusa di aver confezionato falsi servizi. Oggi, terminato l’incubo, racconta la sua versione dei fatti.
A cura di Stefania Rocco

Sono trascorsi più di due anni dal suo addio a “Striscia la notizia”, anni difficili durante i quali è stato costretto a difendersi dalle accuse di aver confezionato in maniera fraudolenta i servizi video di denuncia mandati in onda all’interno del Tg satirico di Antonio Ricci. Oggi la posizione di Fabio De Nunzio, del duo “Fabio e Mingo”, è stata chiarita. L’uomo si sarebbe limitato a registrare i servizi in questione senza sapere che i “truffatori beccati” altro non sarebbero stati che degli attori.

Intervistato da “Leggo”, De Nunzio si dice felice che questo incubo sia terminato e prende le distanze dal suo collega:

Partiamo dal fatto che io e Mingo, da qualche anno, non andavamo d’accordo, come succede a tante coppie che stanno insieme da tanti anni sia nel mondo dello spettacolo, sia nella vita. Infatti, negli ultimi anni, erano Mingo e sua moglie che si occupavano dell’organizzazione dei servizi. Di conseguenza io ero tenuto all’oscuro di ciò che veniva organizzato e venivo avvisato soltanto nel momento della registrazione, essendo oltretutto a disposizione ogni giorno. Mi comunicavano il luogo e l’ora e io arrivavo pronto a registrare.

Mingo, accusato di truffa, si sta difendendo in tribunale. L’uomo sostiene di aver firmato un contratto da attore, una versione che non corrisponde a quanto racconta De Nunzio:

Non potevo accorgermene. Faccio un esempio: prendiamo uno di quei servizi, quello della maga sudamericana. Le cose funzionavano così: arriviamo nel paese dove era presente questa maga, facciamo l’incursione per chiedere spiegazioni alla donna. Lei, tra le reazioni che ha, mi dà anche una sonora bastonata alla schiena, tant’è che poi ho avuto forti dolori per diversi giorni. Come potevo pensare che la maga che mi stava bastonando era invece un’attrice? Impossibile. Come pure un altro servizio, quello del falso avvocato che avevamo “beccato” a Casamassima, in un bar. Una volta fatta l’incursione, il falso avvocato, ebbe una reazione abbastanza brusca, scaraventando Mingo contro un muro in maniera molto violenta e fuggendo da questo bar dove erano presenti diverse persone. Come potevo pensare che si trattasse di un falso avvocato? Posso solo…fare i complimenti agli attori che sono stati molto bravi.

Fabio: “Mai più sentito Antonio Ricci”

Inviato della trasmissione fino alla fine del 2014, Fabio si sarebbe aspettato un contatto da parte di Antonio Ricci, almeno adesso che la sua posizione è stata chiarita:

Mi farebbe sicuramente molto piacere sentire Antonio Ricci al quale vorrei dire che io sono rimasto sempre il “buon Fabio”, la persona che lui conosce bene da circa vent’anni. Fino ad ora non ho ricevuto alcuna telefonata e alcun messaggio, nemmeno un like su Facebook. Anzi, neanche un chiarimento, circa la mia posizione, da parte del Gabibbo. Io attendo, “Striscia” va in onda ogni sera.

Con l’ex collega Mingo, invece, non ci sarebbe stata più alcuna telefonata.

Striscia ‘assolve’ Fabio: "Mingo e la moglie hanno operato unilateralmente"
Striscia ‘assolve’ Fabio: "Mingo e la moglie hanno operato unilateralmente"
Mingo accusato di truffa a Mediaset da 170mila euro: "Servizi falsi all’insaputa di Fabio"
Mingo accusato di truffa a Mediaset da 170mila euro: "Servizi falsi all’insaputa di Fabio"
Mingo sulle accuse di truffa: "I servizi non erano falsi, avevo un contratto d'attore"
Mingo sulle accuse di truffa: "I servizi non erano falsi, avevo un contratto d'attore"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni