Nella puntata di ‘Striscia la notizia‘ trasmessa lunedì 5 marzo, Ficarra e Picone hanno annunciato di essere in possesso di un documento "clamorosissimo" relativo all'ormai noto canna gate scoppiato sull'Isola dei famosi 2018. I conduttori del tg satirico hanno mandato in onda un frammento inedito della chiacchierata che Max Laudadio ha fatto con Eva Henger mentre lei non sapeva di essere ripresa. La showgirl ha fatto i nomi dei naufraghi che a suo dire avrebbero fumato marijuana.

Le parole di Eva Henger

Eva Henger ha ribadito che Francesco Monte avrebbe fumato marijuana, poi ha aggiunto i nomi di altri tre naufraghi che avrebbero fumato insieme a lui. Le sue parole sono state: "Hanno fumato anche altri. Hanno fumato meno di lui sicuramente. C'era Marco, che fumava sempre con lui. C'erano Paola e Rosa. Questi qua".

Il servizio, poi, prosegue con una conversazione tra Alessia Mancini e Jonathan Kashanian. La showgirl dice: "Il quartetto del segreto…non si erano alleati? Loro quattro, Francesco, Marco, Paola e Rosa hanno deciso di tagliare la testa di Nadia e così hanno fatto". Jonathan replica: "La notte andavano e facevan le robe". Il tg satirico si chiede a cosa si riferisca Kashanian. In realtà, però, il naufrago potrebbe riferirsi semplicemente all'abitudine di accordarsi su chi nominare.

I nomi dei naufraghi che sapevano ma hanno taciuto

Nei giorni scorsi, in un'intervista rilasciata al settimanale ‘Oggi', Eva Henger aveva fatto i nomi dei naufraghi che sarebbero stati presenti mentre lei denunciava al capo progetto Andre Marchi, la presenza di marijuana nella casa nella quale alloggiavano prima del reality:

"Quando ho sollevato il problema della canna, davanti a lui (Andrea Marchi, ndr) eravamo in nove: io, Franco Terlizzi, Craig Warwick, Cecilia Capriotti, Francesca Cipriani, Amaurys Perez, Chiara Nasti, Nino Formicola, Giucas Casella. Mi è stato promesso che avrebbe indagato. Vedevo che non succedeva nulla, ho detto che allora lo avrei detto in puntata. La stessa Capriotti ha confermato che prima della puntata in cui l’ho denunciato, Monte fosse al corrente della cosa. Quindi non ho parlato perché sono stata nominata, avevo già fatto casino. E se l’ho fatto è solo perché ci ha fatto correre un rischio enorme".

Eva Henger è determinata ad andare fino in fondo

Eva Henger ha chiarito di essere pronta ad andare fino in fondo a far conoscere a tutti come stanno le cose: "Io vado fino in fondo. In me cresce la forza e il senso di giustizia, più vedo gli altri mentire. Non mollo. Mollare adesso sarebbe sciocco, se cominci e non dici bugie non bisogna temere nulla. Diciamo che un certo sistema ha paura della verità. Chiunque ora al mio posto si fermerebbe. È talmente pesante convivere con l’ipocrisia, che pochi resisterebbero come sto facendo. Ma la spinta verso la verità mi anima: più sento menzogne, più tiro dritta".