Willie Peyote non si risparmia aspre critiche nel "day after" Sanremo 2021. Il rapper torinese di Mai dire mai – La locura è intervenuto in una diretta su Twitch rispondendo alle domande sul Festival con piccanti provocazioni nei confronti di diversi cantanti in gara. Nel mirino del rapper, Francesco Renga, la cui esibizione è stata demolita da Peyote, ed Ermal Meta, terzo classificato che non ha tardato a rispondere.

Willie Peyote: "Ermal Meta non meritava di vincere"

Se è vero che non c'è Sanremo senza polemiche, all'indomani del Festival Willie Peyote ci è andato giù parecchio pesante. In una trasmissione su Twitch il rapper torinese ha espresso critiche su Francesco Renga: "Io credo che Renga, e mi dispiace dirlo perché lui era uno dei rappresentanti della bella vocalità all'italiana, ha ca**to sul microfono stasera", lanciando una frecciatina anche ad un altro cantante: "Ad un certo punto sembrava Aiello". Infine, nel suo mirino è finito anche Ermal Meta: "Non si meritava per niente il primo posto". Spiegando: "Già che stai cantando Caruso nel giorno di compleanno di Lucio dalla, è una scelta ruffiana. Lui canta bene nessuno glielo toglie, ma in confronto Annalisa è un vulcano in eruzione".

La replica di Ermal Meta a Willie Peyote: "Potevi mostrarti più coraggioso"

Willie Peyote conclude sentenziando: "Non ho idea del perché sia successa questa classifica". La stessa che ha premiato Ermal Meta con un brillante terzo posto, dopo i Maneskin e la coppia Fedez e Francesca Michielin. Il cantante non ha tardato a far recapitare la sua risposta al rapper torinese, con un tweet piuttosto risentito: "Caro @willie_peyote voglio farti un dispetto e dirti quello che penso. Penso che tu sia bravo. Ieri eravamo a due metri di distanza nei camerini e se mi avessi detto di persona queste parole, saresti stato il coraggioso che appari sul palco. Buona fortuna e buona musica".