Le critiche a Donald Trump, che si sta avviando a essere il presidente più contestato nella storia Usa, sono state protagoniste anche alla 69esima edizione degli Emmy Awards. Il mondo dello spettacolo americano non è certo nuovo alla satira politica (specie anti-repubblicana), ma stavolta la cerimonia di premiazione ha servito l'occasione su un piatto d'argento ad Alec Baldwin, che ha conquistato un Emmy come migliore non protagonista per il leggendario "Saturday Night Live", proprio in riferimento alla sua celebre e chiacchieratissima imitazione di Trump.

Così Alec Baldwin ha "ringraziato" Trump.

"Suppongo che bisognerebbe dire ‘Finalmente, signor presidente, ecco il suo Emmy‘" ha detto Baldwin sul palco durante il discorso di ringraziamento. Il riferimento è al fatto che lo stesso Trump, in passato star del reality "Celebrity Apprentice", fosse stato candidato due volte senza mai aver vinto. Non sono mancate frecciate al leader della Casa Bianca per tutta la durata della cerimonia, a partire dallo speech iniziale del presentatore Stephen Colbert fino alle parole di Donald Glover, premiato come miglior attore comedy ("Voglio ringraziare il presidente Trump per aver messo i neri in cima alla lista delle persone più oppresse. Lui, probabilmente, è la ragione per cui mi trovo su questo palco"). Il vero colpo di scena è stata però l'ospitata di Sean Spicer, ex portavoce di Trump dimessosi a luglio. Ecco il resto del discorso di Baldwin

Voglio ringraziare mia moglie. Mia moglie ed io abbiamo avuto tre figli in tre anni e non ne abbiamo avuti l'anno scorso durante la stagione del S.N.L.. Mi chiedo se ci sia una correlazione. Uomini, mettetevi una parrucca arancione: serve per il controllo delle nascite, fidatevi! (…) Ricordo sempre una cosa che qualcuno mi ha detto: quando  muori non ricordi una legge che il Congresso ha passato o una decisione della Corte Suprema. Ricordi una canzone, la scena di un film, un gioco, un libro, un quadro, una poesia. Ciò che facciamo è importante. E a tutti voi che fate film e televisione: non smettete di fare quello che state facendo. Il pubblico conta su di voi. Grazie.

Donald Trump e l'imitazione di Alec Baldwin.

La partecipazione di Baldwin al  "Saturday Night Live" è stata definita da Vanity Fair Usa la "più importante performance televisiva del 2017" ed è stata tra le più celebri degli ultimi anni nella satira americana. Non è un caso che abbia fatto letteralmente infuriare Trump, soprattutto in concomitanza con le elezioni del novembre 2016. Su Twitter, il presidente definì la perfomance "per nulla divertente".

Emmy 2017, tutti i premi.

La cerimonia di premiazione degli Emmy 2017 ha decretato il trionfo di ‘The Handmaid's Tale' (miglior serie drammatica) e ‘Big Little Lies' (miglior miniserie), che hanno portato a casa otto premi a testa. ‘Veep' è stata proclamata ancora una volta miglior serie comedy, mentre i premi dei miglior attori protagonisti sono andati a Elisabeth Moss (‘The Handmaid's Tale'), Sterling K. Brown (‘This Is Us'), Riz Ahmed (‘The Night of'), Nicole Kidman (‘Big Little Lies)', Julia Louis-Dreyfus (‘Veep') e Donald Glover (‘Atlanta').