È clamorosa l’anticipazione che fa riferimento alle dichiarazioni che Eliana Michelazzo produrrà nel corso della prossima puntata di Live – Non è la D’Urso. Una delle due agenti di Pamela Prati rivela la falla nel sistema, pur raccontando di esserne lei stessa vittima da 10 anni. Non avrebbe mai incontrato Mark Caltagirone, sedicente imprenditore e futuro marito dell’ex showgirl del Bagaglino: “In tv ho mentito, non ho mai incontrato Mark Caltagirone, l’ho visto solo in un video di pochi secondi in cui lui è in auto con la mia socia Pamela Perricciolo. La voce di quell’uomo è diversa da quella della telefonata avvenuta nel programma ‘Live’. A questo punto credo non esista".

Il finto Simone Coppi

Eliana sostiene di essere lei stessa vittima di un fidanzato fantasma: Simone Coppi, l’uomo che ha dichiarato di avere sposato 10 anni fa, sarebbe solo un profilo Facebook. “Io sono stata la prima vittima di questo sistema. Da 10 anni ho un fidanzato fantasma, Simone Coppi, solo ora ho aperto gli occhi: mi mandava foto, messaggi, un anello, mi sono tatuata il suo nome. Adesso, ascoltando le storie delle altre vittime, ho capito la verità: non esiste”. Eppure non fa nomi Eliana, non indica colpevoli: “Preferirei non sapere chi si nasconde dietro quelle false identità”.

Il colpo di scena nella Casa del Grande Fratello

Infine, si prepara a ciò che accadrà da qui a qualche settimana. La grande truffa del gossip si concluderà con la Michelazzo pronta a entrare nella Casa del Grande Fratello. Un gioco delle parti concepito con una perizia incredibile: “Dopo questa mia confessione ho paura, non voglio avete contatti con nessuno, dovrei andare all’estero o in un posto isolato dal mondo come un convento o la casa di Grande Fratello”. Tutti salvi, dunque, sempre che la storia finisca realmente così. E non è detto.