Attraverso un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, Eleonora Brigliadori annuncia la sua “partenza” verso un luogo non meglio specificato. La donna, esclusa dalla prossima edizione di Pechino Express benché la sua presenza fosse stata data per certa, tuona contro quelli che ritiene siano i responsabili di questa “incomprensione”, grave al punto da avere cagionato la sua estromissione forzata dal reality di Rai2:

Sapere spostarsi vuol dire sapere essere liberi senza rinnegare nulla. Ognuno di noi ha il dovere di attivare anche la parte più nascosta delle proprie risorse. Anche la nostra ruota di scorta. Ho molto sofferto in questi giorni e ho toccato con mano la sofferenza e la rabbia dei tanti che mi condividono senza travisarmi.  In fondo penso che, accanto all’uso disonesto delle mie parole e dei miei gesti, io abbia chiesto troppo sforzo a qualcuno, e che non ho avuto la tempestività di valutarne, non la mala fede – che è incontrollabile – ma la mancata alfabetizzazione, rispetto al mio personale alfabeto, che tento di far conoscere da tempo. Mi sposto, dunque, come ulteriore gesto d’amore e come un arrivederci, a quando sarà più opportuno. Ma dove andrò? Lo so già: andrò dove esistono altri problemi, altri equivoci, altre difficoltà e, non possiamo nascondercelo, altre disonestà. Ci vedremo lì, nel posto dove abita l’Umanità libera , che vuole costruire. In fede

Aaron Noel

in memoria di Eleonora Brigliadori

L’esclusione da Pechino Express

Rai2 ha annunciato l’esclusione di Eleonora Brigliadori da Pechino Express dopo che la sua partecipazione al reality era già stata data per certa. A spingere la rete a estrometterla un post scritto sulla sua pagina Facebook in cui attaccava Nadia Toffa, la conduttrice de Le Iene che sta lottando contro un cancro. “Chi è causa del suo mal pianga se stesso” aveva scritto la donna sui social, riferendosi alla delicata circostanza che sta vivendo la donna. La Brigliadori incontrò la Toffa nel corso di un servizio realizzato da Le Iene in cui si raccontava la sua nuova professione di guaritrice.

Il commento dell’ex showgirl

Esclusa dal reality, l’ex showgirl aveva annunciato che  si sarebbe presentata al punto di raccolta come previsto. Diede a intendere che avrebbe dato battaglia alla Rai per la decisione di estrometterla: “Non ho fatto nomi né riferimenti a nessuno. Ho solo citato un proverbio… se vedo qualcuno che, causando “il suo mal”, si affida alla chemio, tutto quello che posso fare è soffrire per lui. Ho avuto un carcinoma epatico, un tumore al seno e un fibroma. Li ho affrontati per via spirituale, e li ho sconfitti tutti… Quando davanti al dettatore del mio cellulare ho detto “chi è causa del suo mal pianga se stesso”, pensavo di inviare un pensiero d’amore. Ma sulla Rete c’è stato chi è stato abile a creare l’equivoco e a cavalcarlo”. Poi aveva ammesso che l’estromissione le avrebbe causato non poche difficoltà:

Quando hanno accettato la mia candidatura conoscevano il mio passato e le mie idee. Il programma poi è registrato e non c’era rischio di mandare in onda mie dichiarazioni poco gradite. Avevo bisogno di partecipare a Pechino Express perché non ho mai vissuto di rendita e ho bisogno di lavorare. Mi hanno ridotto sul lastrico, ma io non elemosino la pietà di nessuno.