Dopo aver smesso i panni di Lucia, nella serie tv "I Cesaroni"; è diventata la protagonista indiscussa di "Che Dio ci aiuti". Negli anni, Elena Sofia Ricci si è guadagnata l'affetto del pubblico, cimentandosi in ruoli sempre diversi. Il suo talento e la sua professionalità hanno fatto di lei, una delle attrici più amate dagli spettatori. In una lunga intervista rilasciata a "Gente", ha raccontato il suo rapporto con la fede alimentato anche dal ruolo di Suor Angela, che interpreta nella serie tv.

"Le cose che dice suor Angela sono forti e, per la prima volta nella mia vita, mi hanno fatto sentire la spiritualità e la presenza di Dio come qualcosa di tangibile."

Proprio mentre si stava preparando per la serie tv "Che Dio ci aiuti", ha incontrato una vera suora che ha cambiato completamente la sua prospettiva sulla spiritualità:

"Me l’ha presentata il produttore Luca Bernabei. Quel giorno ero scocciata e non avevo voglia di andare all’appuntamento, poi la sua energia mi ha sconvolto. Con lei ho capito che se segui gli insegnamenti del Vangelo diventa tutto più semplice. Allora le ho promesso che sarei andata a messa: mi annoiavo, poi mano a mano ho cominciato a esserne coinvolta. Ora è diventata un’esigenza."

Elena Sofia Ricci, infatti, ha spiegato che quando è per conto suo, le piace recitare il rosario e andare in chiesa:

"Se passeggio per conto mio mi piace sgranare il rosario e quando posso mi rifugio in chiesa: è bello essere in contatto con la propria parte spirituale, e con Dio. Mi rivolgo a lui per chiedere aiuto, senza dimenticare di ringraziare."

Gli anni di psicanalisi, secondo l'attrice, hanno trovato una loro completezza con la riscoperta della fede:

"Il percorso dell’anima si può fare in entrambi i modi. Adesso con il mio analista parlo della fede e della preghiera, che mi fanno stare bene."