È morto a 91 anni Rudy Boesch, tra i primi concorrenti del reality show americano Survivor. Prese parte alla prima edizione del format andata in onda nel 2000 e vinta da Richard Hatch. A dare la notizia della sua scomparsa è stato il sito Tmz che ha appreso da un familiare dell’uomo che la morte sarebbe avvenuta venerdì 1 novembre a causa di una serie di complicazioni connesse all’Alzheimer. Rudy è stato il concorrente più anziano ad avere mai preso parte a Survivor.

Chi era Rudy Boesch

Ufficiale facente parte della forze speciali della marina militare degli Stati Uniti, Boesch aveva accettato di partecipare a Survivor dopo essere andato in pensione. All’epoca aveva 72 anni, dato che gli ha permesso di essere il concorrente più anziano ad avere mai partecipato al reality show, ripreso in parte in Italia con l’Isola dei famosi. Quell’edizione prese il nome di Surviror: Borneo e segnò uno strepitoso successo di pubblico, tanto che il format fu esportato in tutto il mondo.

Il flop di Survivor in Italia

Survivor fu trasmesso in Italia per la prima volta nel 2001, un anno dopo il debutto negli Stati Uniti. Format di grande successo in America e in Francia, fu accolto timidamente dal pubblico italiano. La prima puntata andò in onda il 13 gennaio su Italia1 con la conduzione di Benedetta Corbi. Pietro Suber era l’inviato sul posto. A parteciparvi furono 16 concorrenti sconosciuti al grande pubblico, divisi in due squadre. Le puntate in prima serata non prevedevano un collegamento diretto con i naufraghi: nel corso della prima metà veniva trasmesso uno speciale riassunto della settimana, mentre la seconda parte della puntata era riservata al dibattito degli opinionisti in studio, cui si aggiungevano di volta in volta i concorrenti eliminati. Dati i bassi risultati d’ascolto, il reality fu sospeso dopo la prima edizione e sostituito con l’Isola dei famosi, format molto simile ma che prevede un cast composto da personaggi famosi e un collegamento settimanale in diretta con lo studio in Italia.