È morto nella notte, a 79 anni, Lillo Tombolini, per anni direttore di La7. La tv piange il giornalista che per anni ha ricoperto diversi ruoli importanti nelle tv private. Il suo nome, Quintilio Tombolini, diventa popolare negli anni '80, quando assume l'incarico di primo direttore di Italia 1, allora sotto la gestione di Rusconi. Erano i tempi di Bim Bum Bam di Paolo Bonolis e del Gran Prix di Licia Colò. Poi l'esperienza a Rete 4, l'approdo a Telemontecarlo negli anni '90 e infine l'ingresso a La7, agli esordi nel 2001. Sei anni dopo ne diventa il direttore, prendendo il posto di Antonio Campo Dall'Orto. Con la sua direzione e il debutto del tg di Enrico Mentana, negli anni a venire la rete crescerà in maniera esponenziale.

Il ricordo di Enrico Mentana

Ed è proprio il giornalista, ad annunciare fra i primi, la scomparsa del suo direttore ai tempi degli esordi a La7. Con un commosso post su Facebook con il quale gli rende omaggio e lo ringrazia degli anni passati al suo fianco:

Se ne è andato in questa stagione plumbea, in punta di piedi, come nel suo stile di sempre. Lillo Tombolini era il direttore di La7 quando ci sono arrivato dieci anni fa. Quando una persona muore, il riflesso condizionato di chi ne scrive è di ritrarla in modo edificante, "un signore", "una persona per bene". Lillo lo era davvero, e si distingueva un po' da tutti noi, nel Barnum della tv. Perché la televisione privata l'aveva passata in lungo e in largo, da protagonista: ma senza mai fare il fenomeno, senza mai sovrapporsi a programmi e conduttori, e senza mai per questo apparire un comprimario. Un professionista, un amico, un perdita per tutti. E se molti stanno pensando "non sapevo chi fosse", sappiano che questa era la sua forza, esercitare un ruolo decisivo senza passerelle ma anche essendo immune dalla tentazione opposta, quella degli intriganti dietro le quinte. Ciao Lillo, e grazie ancora.

Myrta Merlino ricorda Lillo Tombolini

Un lutto importante anche per un altro volto di La7, Myrta Merlino, che in conduzione a L'aria che tira, ha dedicato un pensiero commosso al direttore scomparso:  "Per me la giornata è cominciata  con una tristezza molto grande, molto privata", ha annunciato. "Stanotte è morto Lillo Tombolini che è stato il Direttore di questa Rete, che mi ha accolto in questa Rete quando sono arrivata. Molti di voi non l'hanno mai visto o conosciuto, Lillo non amava apparire, stava dietro le quinte ma lavorava tanto, amava il suo lavoro, era una gran persona perbene". E ha aggiunto: "Stamattina mi sono guardata gli ultimi messaggi che mi ha mandato, sempre e solo osservazioni puntuali e affettuose sul mio lavoro. Ci mancherai, mi mancherai Lillo".