Drusilla Gucci è ospite di Barbara d'Urso a Domenica Live dopo l'Isola dei Famosi 2021. L'ex naufraga ha da qualche settimana ripreso la sua quotidianità ed è tornata alla vita di sempre, nella casa immersa nella campagna fiorentina dove vive con i suoi genitori. "A casa mia ci sono i fantasmi", conferma Drusilla. "Un'amica di mia madre è una sensitiva e ci ha raccontato cosa ha provato quando è entrata nel nostro bagno". Ciò nonostante l'ex naufraga con la passione per le ossa di animali non sembra infastidita dall'atmosfera spettrale della sua dimora: "Entrando in quella casa che ha mille anni si sente una certa atmosfera, ma ci siamo tutti abituati".

Drusilla Gucci smentisce il flirt con Damiano dei Maneskin

Pochi giorni prima Drusilla è intervenuta sulle pagine di Chi smentendo il chiacchierato presunto flirt con Damiano, frontman dei Maneskin, chiarendo che tra loro non c'è mai stato nulla: "Io sono una ragazza che ha avuto poche relazioni nella vita e tutte durature. Hanno scritto che ho avuto una storia con il cantante Damiano dei Maneskin. Fake news…purtroppo". In studio da Barbara d'Urso conferma la stessa versione e ammette di non aver nemmeno mai visto di persona il cantante: "Non so neanche da dove sia uscita questa cosa. È un bel ragazzo, ma io guardo l'interiorità e non lo conosco quindi non so". Drusilla oggi è single, la sua ultima relazione risale circa ad un anno fa: "Ci siamo lasciati per via della distanza, l'amore era finito. Ho avuto solo tre relazioni nella mia vita, sono un prodotto vintage: vecchio stampo".

Drusilla Gucci sul film di Ridley Scott: "Noioso parlare dell'omicidio"

Il prossimo novembre uscirà nelle sale "House of Gucci", l'ultimo lavoro di Ridley Scott che porta in scena la storia dell'omicidio di Maurizio Gucci per mano della soprannominata "vedova nera" Patrizia Reggiani, figlia del fondatore della maison. Sono state già numerose le critiche, nonostante finora siano uscite solo alcune immagini trafugate dal set, da parte di esponenti della famiglia. La stessa Drusilla si è detta non pienamente d'accordo con la scelta di mettere in scena uno degli omicidi più discussi degli anni '80: "Trovo noioso che facciano un film su un caso di cronaca nera. Poi ovviamente Ridley Scott è un regista fantastico e quindi ovviamente sarà un bel film, ma ci sarebbe tanto altro da dire sulla nostra famiglia, oltre all'omicidio".